Home / Recensioni / Dischi / Maria Antonietta, Motta e Carmen Consoli – Le recensioni flash dei loro nuovi dischi

Maria Antonietta, Motta e Carmen Consoli – Le recensioni flash dei loro nuovi dischi

Ecco una bella terna di dischi italiani da ascoltare e riascoltare. Ci sono le piacevoli conferme di Motta, il cambiamento di Maria Antonietta e il ritorno della cantantessa, con un disco che riveste a meraviglia alcuni dei suoi pezzi migliori

Deluderti – Maria Antonietta

Maria Antonietta ci aveva abituato ad un post-rock tendente al lo-fi che aveva grandi suggestioni e idee ritmiche spesso molto sorprendenti, per cui fa un po’ effetto ascoltare questo nuovo disco della cantautrice marchigiana che mischia rock, dance e testi decisamente più sofisticati. Il risultato è un buon disco senza ombra di dubbio, ma qualcosa sembra essersi perso per la strada. Probabilmente l’idea con cui è stato prodotto è un po’ troppo forte rispetto all’anima di Maria Antonietta, anima che in passato è stato una gran bella sorpresa della musica indie italiana.  Questa premessa non vi assolve dall’ascoltarlo perché pezzi buoni ce ne sono eccome. maria antonietta delidertiPesci ha un testo molto originale e un basso che porterebbe via anche un camion senza ruote, Abitudini è un rock leggero che ci racconta della sorpresa della quotidianità, E invece niente è un pezzo ironico e caldo da ascoltare in una domenica di pioggia per sorridere un po’. Cara Ombra e Deluderti pagano qualche debito di troppo ad Amy Winehouse (riuscirci non è poco, cavoli) anche se il ritornello della prima è un coltello che si ficca nel cervello. Insomma, Deluderti è un disco piacevole ma di cui si aspetta il seguito per capire al meglio il cambiamento della cantautrice pesarese.

Compra Deluderti cliccando qui

Vivere e morire – Francesco Motta

Se c’è una cosa che si apprezza moltissimo ascoltando il nuovo disco di Francesco Motta è la sincerità che ha messo in questo album. Non sappiamo se questo disco di Motta rispecchia il Francesco della vita di tutti i giorni (a tal proposito leggetevi questa bella intervista su Rolling Stone Italia), quello che si capisce chiaramente è che il ragazzo non ha cercato compromessi o facile scorciatoie per trovare il singolo giusto o la canzone che facesse da ponte tra il successo del disco precedente e l’odierno.  Il disco ha pressoché la stessa struttura del precedente, ci sono le chitarre che avrebbe potuto scrivere Manu Chao, c’è la voce fuori dalle righe, si nota invece una certa produzione più cupa e metropolitana da cui si intuisce il lavoro ottimo di Taketo Gohara. Anche qui i pezzi ci sono eccome: Vivere o Morire è bella come una canzone di Piero Ciampi, La nostra ultima canzone, Per amore e basta, Mi parli di te. francesco motta vivere o morireHo citato le canzoni che saltano per prime agli orecchi ma la sensazione è Francesco Motta a fare dischi belli ci abbia preso gusto e che la prospettiva di crescita è ancora molto ampia.

Compra Vivere o Morire cliccando qui

Eco Di Sirene – Carmen Consoli

La cantantessa, come ama farsi chiamare, ritorna con un album che si intitola Echi di Sirene, un disco su cui c’è poco da dire se non che è splendido. Nasce con le migliori stelle visto che l’album è stato concepito come un’unione fra due grandi passioni della cantantessa: la canzone e l’arrangiamento per orchestra. Registrato su nastri analogici (e si sente!) Carmen Consoli salta tutto: tecnologia, produzione, mastering etc e arriva dritta all’anima della sua poesia su base musicale. Composto da due soli brani inediti Uomini Topo e Tano, Eco di Sirene è la fortunata conseguenza delle passioni della Consoli, grazie a dio mai abbandonate.  carmen consoli eco di sireneSe qualcuno come il sottoscritto, pur amandola molto, aveva trovato la sua produzione di inizio anni novanta un po’ troppo sofisticata qui sarà soddisfatto a pieno. Parole di Burro, Pioggia D’Aprile, L’ultimo bacio, non manca nessuna delle belle canzoni che hanno reso grande la carriera dell’artista siciliana.  I bei testi della Consoli sono appoggiati con una tale dolcezza sulle melodie chitarristiche e orchestrali che l’unica parole che rimane per descrivere questo album è: cuore. In questo album si sente l’anima di un’autrice che è una perla assoluta della musica italiana.

Compra Eco di sirene cliccando qui

 

I nostri voti

Deluderti - 75%
Vivere o Morire - 83%
Eco di Sirene - 87%

82%

User Rating: Be the first one !
Maria Antonietta, Motta e Carmen Consoli – Le recensioni flash dei loro nuovi dischi ultima modifica: 2018-04-17T07:22:50+00:00 da Piggy the pig

Su Piggy the pig

Nasce negli anni 80 con ancora l'eco delle chiamate londinesi. Quando ci arriva a Londra è scoppiato il Brit-pop, intanto le urla del grunge scendono sotto pelle. Ama il vino rosse e le birre rosse, ascolta musica per non piangere ma a volte gli fa l'effetto contrario.

Può interessarti

tommaso-paradiso-love

LOVE, Thegiornalisti: quando parlarne male diventa troppo facile

Parlare male dei Thegiornalisti è troppo facile, troppi elementi portano in quella direzione: un cantante …

recensione disco alessio lega

Alessio Lega, recensione di E ti chiamaron matta

Alessio Lega è un artista che al di là di meriti e talento andrebbe amato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.