Terre di Mezzo

Il nome dice di noi. Terre di mezzo editore: i confini ci piace abitarli, con gentilezza e determinazione. Appassionati di futuro, disponibili sempre a misurarci con la complessità del tempo presente. A farci domande. E lasciar spazio all’ascolto.

Una scelta che abbiamo fatto nel 1994, quando siamo nati, come giornale di strada. Venduto da migranti e scritto da giovani professionisti. Dove il sociale, il bello e il brutto di questo mondo, trovavano casa. Dove la fragilità poteva, e può, trasformarsi in una risorsa.

Una scelta che continuiamo a fare promuovendo la fiera “Fa’ la cosa giusta!” sul consumo critico e gli stili di vita sostenibili, e le esperienze che ci permettono di stare vicino ai piccoli e agli ultimi, come La Grande Fabbrica delle Parole – laboratorio di scrittura creativa gratuito per i bambini, o La Notte dei senza dimora, che invita i cittadini in piazza ogni anno nella Giornata ONU contro la povertà.

Oggi Terre di mezzo Editore pubblica circa 60 titoli all’anno e i libri sono il nostro modo per raccontare la realtà e inseguire l’utopia. Che cerchiate la guida di un Cammino, il libro adatto ai vostri figli o un manuale per scoprire la gioia del “fare con le proprie mani”, siete approdati nel luogo giusto. Tra le nostre pagine sentitevi liberi di andare e tornare. Di prendere quello che vi occorre: un’idea, una ricetta, una bella illustrazione, una buona pratica.

E siccome i libri sono una passione da condividere: riempite il cestino della bici con gli albi illustrati e organizzate una lettura ad alta voce al parco; portate i libri nella biblioteca di scuola; fatene dono a una persona cara; postate i vostri consigli sui social. Se vi va, passate a trovarci nella bellissima sede che ci ospita, qui a Milano: vi aspettiamo con gioia.

La Redazione di #TerredimezzoEditore

Home

 

Recensioni Terre di mezzo

I dispettosi - Emma Lidia Squillari

I dispettosi – Emma Lidia Squillari

I dispettosi di Emma Lidia Squillari è un albo che insegna a bambini e ad adulti l’importanza dell’essere in un team, sempre, e soprattutto nei momenti più difficili. I dispettosi di Emma Lidia Squillari Un grande albero in un grande parco, uno stormo di uccellini colorati. Sembra l’inizio di una storia serena e tranquilla e …

0 comments
Cane puzzone va a sciare - Colas Gutman e Marc Boutavant

Cane puzzone va a sciare – Colas Gutman e Marc Boutavant

Cane puzzone va a sciare di Colas Gutman e Marc Boutavant, Siamo ormai giunti al decimo episodio di… Cane puzzone! Questa volta il nostro simpatico amico va a sciare. E dove potrebbe farlo se non nella meravigliosa Madonna di Gattiglio? Come in tutti i libri, anche in questo i giochi di parole sono parte integrante …

0 comments
Il viaggio di Peter Van den Ende

Il viaggio – Peter Van den Ende

Il viaggio di Peter Van den Ende, le 96 pagine di questo albo illustrato fatto di sole immagini in bianco e nero raccontano del viaggio di una barca di carta che, seppur piccola e fragile, si avventura tra incanti e disincanti. Nel corso del viaggio la piccola barchetta attraversa l’oceano divisa tra la paura dell’ignoto …

0 comments
Cane Puzzone in fattoria - Colas Gutman e Marc Boutavant

Cane Puzzone in fattoria – Colas Gutman e Marc Boutavant

Cane Puzzone in fattoria di Colas Gutman e Marc Boutavant è uno di quei testi necessari in una libreria, sia per ridere insieme delle gaff di Cane Puzzone e delle cose insensate che dice, sia per riflettere su alcuni argomenti importanti: animali e bambini abbandonati, animali e bambini sfruttati, per ricordarci che soprattutto loro hanno …

0 comments
Tutto quello che vorrei - Pawel Mildner

Tutto quello che vorrei – Pawel Mildner

Tutto quello che vorrei di Pawel Mildner è un elenco poetico di desideri, in cerca di un denominatore comune. Matteo e Matilde anelano, pur distanti, a qualcosa di comune che dà il la a un ping pong di “cosechevorrebbero” declinate al modo infinito, tempo presente. Tutto quello che vorrei di Pawel Mildner Qualche giorno fa, …

1 comment
Nel mio giardino il mondo - Irene Penazzi

Nel mio giardino il mondo – Irene Penazzi

Nel mio giardino il mondo di Irene Penazzi ci si ritrova nella quotidianità di un fare tipicamente bambino: curioso, indaffarato, determinato, riflessivo, proiettato verso un tempo lento, che lascia spazio alla meraviglia, ma che si perpetua inflessibile nell’alternarsi tra il giorno e la notte, tra le stagioni. Nel mio giardino il mondo di Irene Penazzi …

1 comment

Su Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.