Home / Recensioni / Libri / Libri in disordine / Resto qui – Marco Balzano
Resto qui - Marco Balzano

Resto qui – Marco Balzano

Resto qui di Marco Balzano ha la capacità di riportare tutta la rabbia e la passione di chi si è ritrovato a combattere per il proprio amore, la propria terra e qualche volta anche per quel pizzico di tranquillità che chiamiamo felicità.

Leggi la nostra intervista a Marco Balzano

Ricercare storie

Che Marco Balzano (qui la sua biografia) sia oggi uno degli scrittori italiani di maggiore successo in Italia, ma anche all’estero, non è una novità e di certo non è neanche la cosa che meglio rappresenta il lavoro dello scrittore milanese.
Marco Balzano è soprattutto uno scrittore che ama e protegge dalla caducità del tempo il lavoro prezioso e profondo dello scrivere, ridando alle parole il peso e lo spazio necessario perché vadano ad occupare angoli importanti del mondo. Le storie non nascono in un iperuranio freddo e asettico per discendere sotto forma di parole nelle pagine di un libro, Marco Balzano le storie le va a scovare dove ci sono ma dove nessuno riusciva (o nessuno voleva) più vederle. Il lavoro dello scrittore si sovrappone con eleganza e raffinatezza a quello del ricercatore, a quello dello storico, a quello dell’uomo curioso per il mondo che gli sta intorno.

Resto Qui di Marco Balzano

In Resto qui, come nei precedenti libri, Marco Balzano ha raccolto per anni documenti, interviste, tracce nascoste e piccoli segnali riportandoli in una storia personale narrata in prima persona da una donna che attraversa fascismo, nazismo e l’occupazione industriale del proprio territorio rimanendo ciò che è: una donna che ama la sua famiglia e la sua terra.

Se negli ultimi libri sembrava essersi mosso su un campo tematico abbastanza chiaro, il rapporto tra immigrazione e sviluppo, in questa nuova opera lo scrittore milanese di nascita, ma pugliese per origini, ribalta il tavolo e lo fa andando ad incastrarsi in un piccolo pezzo di Storia in grado di far saltare tutti gli schematismi ideologici a cui siamo abituati. Ribalta il paradigma raccontando la vita di chi sceglie di fermarsi nel luogo in cui è natodeciso a sopravvivere se la sua Valle sopravviverà.

Spiazzante il modo in cui Balzano racconta nazismo e fascismo, guardando i due più grandi movimenti totalitari nel loro manifestarsi nel tempo con gli occhi di una piccola comunità sud-tirolese, evitando quindi il giudizio storico troppo aprioristico e distaccato che oggi consegna tali fenomeni pericolosamente ai musei. In questo riattualizzare due fenomeni così diabolici per il l’Europa, Resto qui ci racconta la quotidianità e l’opportunità di scelte che a noi appaiono sbagliate in modo scontato, ma per chi viveva quell’epoca confusa della prima metà del Novecento non lo erano affatto.

Resto qui (leggi altre recensioni) di Marco Balzano è platealmente una guida per leggere il contemporaneo, dove estremismi e populismi vengono letti per la loro effettiva ricaduta nella pancia del popolo più distante dagli ingranaggi del potere. Resto qui, per alcuni versi, ha alcune assonanze con Cristo si è fermato a Eboli, almeno nella descrizione di una piccola comunità che diventa lo specchio di lettura di fenomeni molto più grandi.

Resto qui su IBS

Acquista Resto qui su Amazon

Curon
Curon

Trina, Erick, Curon e la Storia

Naturalmente Marco Balzano non ha solo costruito uno straordinario documento storico e di difesa dalle ideologie, prima di tutto ha costruito la storia di una donna alla ricerca del punto di confine tra dolore e quotidianità, tra ricordo e sopravvivenza. Il dolore, la tesi qui è davvero affascinante, è un luogo fisico e spirituale che bisogna disimparare a frequentare.

Diventa una vertigine, il dolore. Qualcosa di famigliare e nello stesso tempo di clandestino, di cui non si parla mai

La storia narrata prende il fiato di Trina, una giovanissima donna nata a Curon, piccolo paese che vive sul bordo dell’estremo confine nord-est italiano durante  gli anni ’20. Una popolazione semplice quella di Curon, ma che per posizione geografica ha attraversato la storia diventando simbolo di lotte linguistiche e culturali.

Trina è prima una ragazza, coi suoi dubbi sessuali e le tipiche passioni di fine adolescenza, poi una donna dalla pelle coriacea. In questi anni Trina, oltre a diventare un’insegnante, sposa Erick, uno splendido giovane a cui piace parlare di politica, bere e soprattutto la sua Valle.
Da qui in poi si fa avanti la Storia, o meglio, come viene specificato nel testo, la Storia si occuperà dei protagonisti del libro. Si aprono diversi scenari spiazzanti che potrebbero  essere riassunti da un frase che cade a metà libro e che da sola può chiarirvi come il libro di Marco Balzano, lontano da ogni retorica, ci riconsegni una fedele riproduzione dei sentimenti confusi dell’epoca

Sperare in Hitler era la ribellione più vera

Storia e vicende personali si intrecciano, in uno spazio di terra appetitoso per molti poteri.

Resto qui ha la capacità di riportare tutta la rabbia e la passione di chi si è ritrovato a combattere per il proprio amore, la propria terra e qualche volta anche per quel pizzico di tranquillità che chiamiamo felicità.

Marco Balzano – Resto qui – Einaudi

Resto qui su IBS

Acquista Resto qui su Amazon

Le recensioni di EsteticaMente

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutte le nuove recensioni!
Voto - 97%

97%

User Rating: Be the first one !
Resto qui – Marco Balzano ultima modifica: 2018-03-23T08:45:11+00:00 da Andrea Labanca

Su Andrea Labanca

Andrea Labanca cantautore, laureato in Filosofia e performer, ha scritto due album impregnati di letteratura. "I Pesci ci osservano" è stato disco della settimana dì Fahrenheit Rai RadioTre e "Carrozzeria Lacan" è stato ospitato a Sanremo dal Premio Tenco. Ha collaborato con diversi scrittori (tra cui Aldo Nove e Livia Grossi) e ha lavorato come attore per Tino Seghal. Ora è in uscita il suo terzo album.

Può interessarti

Islanda. The passenger. Per esploratori del mondo

Islanda. The passenger – Per scoprire una delle isole più affascinanti d’Europa

Islanda. The passenger. Per esploratori del mondo è un bel regalo al pubblico italiano che …

Il-giardini-dei-Finzi-Contini---Giorgio-Bassani

Il giardino dei Finzi-Contini – Giorgio Bassani

Protagonista della prova di maturità 2018, Il giardino dei Finzi-Contini di Giorgio Bassani non ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le nostre ultime recensioni

Niente spam, solo una mail a settimana!