Nuovo allarme riscaldamente globale: insomma, viste le cause, siamo fottuti

Il gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico (Ipcc) lancia un nuovo allarme: le emissioni mondiali di gas serra dovranno essere ridotte del 40-70% fra il 2010 e il 2050. Non è la prima volta che vengono lanciati allarmi climatici, in questi anni ne abbiamo letti diversi. Poi ci sono soggetti che ci dicono che sono tutte bufale, che sono esagerazioni da ambientalisti sfegatati.
Non sono uno scienziato, però ho i miei dubbi che chi nega il deterioramento del pianeta abbia i propri bravi interessi economici. Ma non avendo gli strumenti per affermarlo con sicurezza non voglio propinare pareri assolutamente personali. Ipotizziamo per un attimo che gli allarmisti abbiano ragione, prendiamo per buone le loro teorie e crediamo ai rapporti di chi, comunque, ha qualche titolo. Senza entrare in tecnicismi che non mi competono, il dato di rilievo messo sempre in evidenza è un periodo limite entro cui necessiterebbe agire per riuscire a recuperare la situazione. Che sia posto più o meno in là, si traccia sempre un punto di non ritorno, che non è mai previsto in tempi troppo lontani, anzi, se consideriamo quanto è macroscopica la questione possiamo dire che è dietro l’angolo.
La risoluzione di tali problematiche richiederebbe un accordo a livello mondiale in tempi rapidi, tutti gli Stati dovrebbero mettersi d’accordo ed elaborare un piano d’azione comune, superando interessi economici e politici. Direi che, senza peccare di pessimismo, siamo sostanzialmente fottuti. Faranno prima ad escogitare piani per adattarsi alla nuova situazione che verrà a concretizzarsi. Di buono, per noi, c’è che le conseguenze non le vedremo, sarà mica questo il punto?

Su Giuseppe Ponissa

Aga la maga; racchetta come bacchetta magica a magheggiare armonie irriverenti; manina delicata e nobile; sontuose invenzioni su letto di intelligenza tattica; volée amabilmente retrò; tessitrice ipnotica; smorzate naturali come carezze; sofferenza sui teloni; luogo della mente; ninfa incerottata; fantasia di ricami; lettera scritta a mano; ultima sigaretta della serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.