Home / Sport / Juventitudinità / Alla bocciofila si distingue Dybala

Alla bocciofila si distingue Dybala

Alla fine di novanta minuti di sbadigli arriva un’altra vittoria. Impossibile divertirsi davanti a quel televisore, ma come potrebbe non andare bene così? La Roma è oggettivamente in difficoltà, alla ricerca di equilibrio e di senso. Dunque nessuna sorpresa se gioca una partita difensiva, aspettandoci nella propria metà campo per ripartire, ah no nemmeno ripartire, proprio solo aspettare. Così la Juve staziona nel loro territorio ma con una sterilità di spunti senza sosta, cioè proprio non tira in porta. Il tutto ad una lentezza esasperante, ho anche controllato il televisore per timore di un guasto che mi facesse vedere tutto al rallentatore. No no, nessun guasto, stanno proprio giocando come fossero alla bocciofila.
In tanta noia possiamo notare il processo di maturazione al contrario di De Rossi: più invecchia più veste i panni del bullo di quartiere di periferia. Dall’altra parte Mandzukic litiga con tutti e tutto, avversari e palla, ha una missione che accende un fuoco agonistico rognoso come pochi.
Poi all’improvviso un lampo di classe, quello di Dybala, che controlla e tira con una rapidità d’esecuzione impressionante. Ad onor del vero dobbiamo dire che il piccoletto argentino è stato l’unico a crederci fin dall’inizio, a cercare di dare un senso a questa serata. Dico una banalità, ma questo è forte, il futuro è suo, speriamo da noi. La Roma accenna una reazione, nulla di che, ma di più oggi non può fare, i suoi problemi non possono risolversi con la Juve. La solitudine di Dzeko gli avrà dato tempo e modo di riflettere sui massimi sistemi.

Alla bocciofila si distingue Dybala ultima modifica: 2016-01-24T23:03:21+02:00 da agafan

Su agafan

Avatar
agafan sta per fan di Aga, cioè di Agnieszka Radwańska, tennista polacca. Radwańska è stata una perdente di lusso a causa della mancanza cronica di potenza nei suoi colpi. Ma ha compensato con altre caratteristiche, ha aggirato l’ostacolo con la classe e la sagacia tennistica, fornendo uno spettacolo unico. Mi piacerebbe affermare che le caratteristiche di Aga sono le mie nella vita, o che sono quelle a cui mi ispiro. Purtroppo né l’una né l’altra (nemmeno sul campo da tennis), mi limito semplicemente ad ammirarle. Non basta?

Può interessarti

Juve-Napoli, un sorpasso al rallentatore

Juve vs Napoli. Quindicesima vittoria consecutiva e vetta acciuffata. Ottimo e fa morale e la …

Juve-Napoli 2016: quando Simoni decise di abbassare i toni a distanza di diciott’anni

“Speriamo facciano una bella partita e non succeda niente per cui recriminare, come successe a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.