Mancini come Robin Hood

Mamma i mancini sono di sinistra? No, Tilde. Essere di Sinistra non vuol dire scrivere con la sinistra. E allora cosa vuol dire? Eh…

LaLaura: Non vuol dire essere sempre buoni, di sicuro, non vuol dire essere poveri né fessi, non vuol dire perdere ogni santissima elezione, competizione, torneo di briscola. Non vuol dire cantare Guccini, andare in vespa, né approvare i governanti cinesi, cubani, le dittature o gli espropri (che sarebbe che arriva uno e ti dice che una cosa non è più tua ma di tutti, così).

Tilde (la figlia della nostra LaLaura): Sì, ma cosa vuol dire?

L: Vuol dire non avere padrone, essere liberi con gli altri e se lo sono gli altri, vuol dire tendere la mano, scambiarsi idee…

T: Anche i giochi?

L: Anche i giochi.

T: Solo in prestito?

L: In prestito. Vuol dire credere che siamo tutti uguali anche se poi un pochino di differenze ci sono, vuol dire  tifare per quello un po’ sfigato, vuol dire redistribuzione della ricchezza… Cioè che chi ha un po’ di più può darlo a chi ne ha di meno.

T: Come Robin Hood?

L: Tipo, ma non si dovrebbe rubare. Poi qualcuno lo fa ma… Lascia stare.  

T: Mamma tu sei di sinistra?

L: Credo di sì, non mi pare nemmeno difficile esserlo, mi viene naturale.

T: E io?

L: Tu sei una bambina, è presto per queste cose. Forse quando sarai grande la sinistra si sarà estinta o ne troveranno solo  qualche brandello sopravvissuto in Uzbekistan o tra i ghiacci dell’Alaska.

Su LaLaura

Laura meglio detta Lalaura. Donna di apparente cattivo umore, spettinata per principio, colleziono pensieri e calzini spaiati. Scrivo per automedicazione e funziona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.