Home / Rubriche / Blog / Discolabirynt2000 / Levante e le altre cinque donne della musica italiana da conoscere assolutamente
Levante e le cinque donne della musica italiana che dovreste conoscere

Levante e le altre cinque donne della musica italiana da conoscere assolutamente

Con l’uscita di Magmamemoria, Levante ha segnato un passaggio importante nella discografia italiana attuale. Andrà tutto bene, pezzo importante sia per l’arrangiamento sia per  l’interpretazione , ha anticipato l’uscita dell’album chiarendo subito che non sarebbe stato un disco “leggero” e da ascoltare con superficialità. In piena ubriacatura da salvinismo, Andrà tutto bene, passando sulle frequenze delle radio nazionali ha rappresentato un fulmine a ciel sereno, una j’accuse civile di rara forza e chiarezza. Al secondo singolo Levante ha alzato ulteriormente l’asticella sfornando un singolo seducente, Lo stretto necessario, cantato in duetto con Carmen Consoli. Uscito solo una settimana fa Magmamemoria si staglia nel panorama italiana come una perla di contenuti, di originalità e sincerità, portando al centro dei riflettori, per una volta, la figura di una cantautrice profonda e dal sapore artigianale di cui si sentiva onestamente il bisogno. 

Fra canzoni importanti e intuizioni poetiche, Levante ha scritto un album che riporta l’attenzione su un mestiere sacro, quello del cantautore, per giunta al femminile.

Se andiamo ad analizzare la figura della bella Levante scopriamo  che anche grazie a qualche ammiccamento al mondo del glamour (instagram etc) la cantautrice si è ritagliata la possibilità di avere microfoni potenti da cui poter diffondere il suo percorso artistico.

Ma quali sono le altre donne che brillano nella scena musicale italiana?

Partiamo da Pesaro, Italia, dove andiamo ad incontrare Maria Antonietta. Cantautrice dall’animo punk, ha girato in lungo e in largo l’Italia con suoi concerti tra il rock’n’roll e la melodia italiana. Deluderti è l’ultimo album di Maria Antonietta del 2018, ascoltatelo e prestate un’attenzione particolare al singolo Pesci. Una vera chicca.

Misteriosa, sexy (molto sexy), con la sua voce prestata a degli spot strappamutande su Radio Deejay, duetta con Guè Pequeno; Myss Keta è una specie di notte di Cabiria della musica italiana. Gli uomini che non la conoscono forse scopriranno ascoltandola una nuova fantasia onanistica.

Marianne Mirage è forse l’artista che oggi interpreta al meglio la figura moderna della cantautrice. Figlia di una grande tradizione, ha collaborato con due grandi nomi della musica italiana come Kaballà e Francesco Bianconi (Baustelle) per Le canzoni fanno male, bella canzone presentata a Sanremo lo scorso anno.

Usciamo un po’ dal classico per avvicinarci ad una più classica figura di vocalist. Componente femminile del duo Coma Cose, California, questo è il suo nome d’arte, è una splendida rappresentante dell’immagine di una donna che ha fatto della sua voce un marchio di fabbrica inconfondibile e di un nuovo modo di mescolare rap, trap e una certa malinconia per i centri sociali degli anni novanta. Post concerto, va detto, rimane una della canzoni più belle degli ultimi anni nel mondo del pop.

Con il suo ultimo album Prima che gli Assassini Sarah Stride ha definitivamente segnato il passo del suo percorso artistico. Cantautrice attiva sulla scena indipendente con album, e performance che bucano l’attenzione per intensità e sperimentazione. Sarah Stride di base a Milano trova la sua incredibile energia nella capacità di contaminare linguaggi, perseguire mondi differenti e ma comunque facenti parte dell’espressività artistica contemporanea.  Ha collaborato con grandi artisti, ma quello che di sicura conta ancora di più è la prospettiva di crescita sconfinata che la cantautrice milanese ha di fronte a sé.

Levante e le altre cinque donne della musica italiana da conoscere assolutamente ultima modifica: 2019-10-17T11:05:54+01:00 da Piggy the pig

Su Piggy the pig

Avatar
Nasce negli anni 80 con ancora l'eco delle chiamate londinesi. Quando ci arriva a Londra è scoppiato il Brit-pop, intanto le urla del grunge scendono sotto pelle. Ama il vino rosse e le birre rosse, ascolta musica per non piangere ma a volte gli fa l'effetto contrario.

Può interessarti

Suburra 2 - Analisi colonna sonora

Serie TV Suburra 2 – La seconda stagione, tra new entry e una colonna sonora “monomarca”

Conclusasi la prima stagione di Suburra, c’erano grandi aspettative attorno alla (ricordiamolo) prima serie prodotta …

Start - Ligabue

Start – Ligabue

Start di Luciano Ligabue è un album riuscito, che forse non segna una rinascita dell’artista …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.