a natale regala un libro

Natale 2018, regali dell’ultimo secondo

Natale 2018 – Ecco una serie di consigli last minute con cui allietarvi o allietare le imminenti feste natalizie. Un libro per ogni genere, selezionato personalmente dal nostro Andrea Labanca

Il regalo “buono”

Sabina Di Pietro – Avevo un mostro – Fabbrica di Segni

 Sabina Di Pietro è una creativa a tutto tondo. Direttrice di una pregevole agenzia di illustrazione ed editing che si occupa di letteratura per l’infanzia e libri scolastici, pittrice e animatrice culturale su vari fronti, in chiusura di questo 2018 ha dato alle stampe un libro bello e prezioso dal titolo Avevo un mostro, manuale emotivo-sentimentale che racconta le avventure di una bambina e del suo mostro personale, incontro, scontro e pacifico commiato. Il testo e le illustrazioni sono di Sabina Di Pietro che firma il progetto con un invidiabile leggerezza che ricorda più la graphic novel francese che quella italiana.Altro grande merito del libro è il fatto di essere edito da Fabbrica dei Segni, cooperativa sociale di Novate Milanese che ha per scopo quello di avviare e gestire attività produttive che favoriscano l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati e di persone in situazioni di emarginazione e handicap, soprattutto con problemi di ordine psicologico/psichiatrico. Quindi comprate un bel libro e fate anche del bene a della gente per bene. Tutte le info sul sito della casa editrice.

Il trhillerone che non sbagli mai

Il gioco del Suggeritore – Donato Carrisi

Quando Donato Carrisi scrive un nuovo libro il mondo editoriale trema, qualcosa di grosso sta arrivando. Puntualmente anche questa volta Carrisi ha sformato un libro di una grande violenza e con un interrogativo forse peggiore della violenza che contiene. Sei sicuro di controllare e gestire la tua vita online? Thriller ambientato su un lago desolato alla fine dell’impero della certezza, Il gioco del Suggeritore è il seguito de Il Suggeritore romanzo d’esordio di Carrisi, in cui però l’investigatrice Mila Vasquez ormai dimessasi dalla polizia, si ritrova coinvolta in un caso di violenti mitomani con base nell’etere. Romanzo che fa saltare le vene e inquieta, ponendo però anche delle domande sul contemporaneo. Perfetto per le vacanze in una bella baita isolata. Qui sotto la nostra intervista a Carrisi.

Il libro sportivo

La partita perfetta – Corrado del Bò e Filippo Santoni de Sio -UTET

La partita perfetta è un libro capace di far sorridere mentre ci scopre intenti a riflettere su quanto si sta leggendo. Uno dei pochi esempi nella vita quotidiana in cui la mente può fare due cose sensate insieme, senza che una sia maneggiare uno schermo di vetro. Corrado Del Bò e Filippo Santoni De Sio, firmano un libro davvero godibile e intelligente in cui i grandi quesiti del calcio si mostrano davanti all’oracolo della ragione filosofica, soppesati e ascoltati in un regolare processo che li vede difesi da ottimi avvocati d’ufficio. Quanto conta la fortuna in un partita? La partita perfetta (citazione di Gianni Brera) è davvero quella che finisce zero a zero? Le mogli degli arbitri hanno davvero costumi così leggeri? Questo e molto altro in un libro che si segnala fra le cose più stuzzicanti uscite nel 2018. A brevissimo la nostra recensione, intanto leggete qui.

L’idea che non ti aspetti

The Passenger – La collana da viaggio di Iperborea 

Di Iperborea quest’anno sono arrivate tante splendide novità ma una la voglio segnalare in particolar modo, il progetto The Passenger. Una splendida collana di racconti a formare una guida da viaggio per “introdotti”.  Come si racconta un paese? Certo attraverso una grande libro ma oggettivamente è difficile che tutti quelli che desiderino andare in Giappone leggano tutto Kawabata e poi si gettino a contemplare fiori di loto a Kyoto, e forse comunque sarebbe un tantinello stereotipato. Allora meglio fare cinque o sei belle chiacchierate cogli scrittori del momento di ogni singolo paese, coi suoi giornalisti o critici ambientali. Chiacchierate che nascono e scorrono tra biografia e cultura, tra abitudini e certezze culturali, tra aneddoti e quotidianità. Uscite finora tre guide di questa splendida serie, potrete trovare in libreria The Passenger Islanda, Olanda e Giappone. 

La Storia, le storie  

Marco Balzano – Resto qui – Einaudi

 Inserisco il libro di Marco Balzano tra i romanzi storici ma è un azzardo e una forzatura. Resto Qui è un libro che racconta una grande storia di vita e di resistenza ai soprusi del potere, una vicenda che potrebbe essere racconta con qualunque accento e a qualunque latitudine, senza perdere neanche un pezzetto di fascino. A questo probabilmente dovuto il successo internazionale del libro. Ambientato tra gli anni venti ed oggi, la storia di una donna che lotta per la terra in cui è nata e che ama contro la violenza di due regimi e gli interessi dei grandi poteri economici. Un libro che tocca per poesia e profondità, un libro importante.  Da non perdere

Poesia e dintorni 

Silvia Albertazzi – Leonard Cohen. Manuale per vivere nella sconfitta – Paginauno

Se proprio non ve la sentite di regale un libro di poesie, beh regalate un libro che racconta la scrittura di Leonard Cohen. Poeta, scrittore e songwriter, l’autore canadese ha attraversato la storia del novecento incarnando il modello di artista bohemian e senza fissa dimora, alla ricerca spirituale in un mondo che cercava la difficile uscita dalla seconda Guerra Mondiale. Il libro di Silvia Albertazzi ha il merito di inquadrare l’artista nel suo evolversi nei diversi linguaggi, quello della poesia dove emerge la sua cultura classica e la cultura ebraica, quello della canzone e il luogo più dark frequentato da Cohen e quello della letteratura dove la provocazione si fa discorso intorno al mondo. Complice i testi riportati dalla lingua dall’inglese,  è un libro godibile a diversi livelli di lettura. Si può leggere ascoltando un disco a Santo Stefano, si può usare come viatico per uno studio sul santo canadese.

Natale in musica

Nando Mainardi – l’importante è esagerare. Storia di Enzo Jannacci – Volo Libero Edizioni

Tra i libri musicali di sicuro quest’anno va segnalato il libro di su Enzo Jannacci. Libro che ha il merito di riportare di togliere la maschera di “allegrone” al cantautore milanese, che invece di fragilità e incomprensioni ha costellato la sua carriera. Più o meno unanimemente riconosciuto come il libro migliore scritto su Enzo Jannacci, racconta suddiviso per anni il percorso dell’artista milanese e del suo rapporto difficile con la realtà quotidiana. Per i grandi fan (tra cui ovviamente io) impossibile non rimanere affascinato dal rapporto di Jannacci con la medicina, uno scontro e forse ormai in vecchiaia, un incontro.

Su Andrea Labanca

Avatar
Andrea Labanca cantautore, laureato in filosofia e performer, ha scritto tre album impregnati di letteratura. "I Pesci ci osservano" disco della settimana di Fahrenheit Rai RadioTre e "Carrozzeria Lacan" ospitato a Sanremo dal Premio Tenco. Ha collaborato con diversi scrittori (tra cui Aldo Nove e Livia Grossi) e ha lavorato come attore per Tino Seghal. Quest’anno è uscito il suo terzo album, “Per non tornare”, racconto noir-poetico in chiave elettro-vintage.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.