Libri Luglio 2019 - La selezione del mese

Libri Luglio 2019 – La selezione del mese

Se siete delle persone organizzate, luglio è il mese adatto per scegliere i libri da portare in vacanza. Perché per scegliere il titolo giusto ci vuole tempo, bisogna ponderare. Quindi, ecco una bella lista di suggestioni pronta per voi

Recensione: Alta fedeltà, Nick Hornby

Sono passati 20 anni dalla prima edizione di Alta fedeltà. Da allora sono successe parecchie cose: gli U2 sono diventati ancora di più una band planetaria, Kurt Cobain ci ha lasciato nel modo che tutti conosciamo, sono arrivate le Spice Girls e Britney Spears ha conosciuto ascesa, tracollo e resurrezione, per così dire…

Per la recensione clicca qui sotto oppure qui, invece per acquistare il libro vai sul sito di Amazon

Ghiaccio-Nove, Vonnegut Kurt

Ghiaccio-Nove di Vonnegut Kurt narra una strampalata storia di invenzione che scoperchia, attraverso l’ironia, la capacità degli uomini di essere, più che figli delle stelle, figli di buona donna. La stupidità umana non ha confini ma ha diversi canali per esprimersi, alcuni hanno corsie preferenziali e infatti vengono percorsi fino in fondo. Al centro della vicenda personaggi grotteschi, ognuno impegnato a rincorrere la propria deviazione, ognuno chiuso nel recinto della propria ottusità e aperto al passaggio dell’opportunità

Per la recensione clicca qui sotto oppure qui, invece per acquistare il libro vai sul sito di Amazon

La filosofia del tartufo ovvero elogio poetico delle Lonely Planet

Con l’arrivo dell’estate mi trasformo irrimediabilmente in uno perdigiorno, in uno  zingaro se volete o semplicemente in turista compulsivo.  Non viaggiatore, mi piacerebbe, ma io proprio amo le code, l’odore delle ascelle altrui, le spiagge affollate e i piedi in testa dei vicini di spiaggia. Amo anche, se posso essere proprio sincero, ascoltare le conversazioni altrui in cui spesso ho la fortuna di ascoltare commissari tecnici con idee innovative sul fuorigioco e sul nascente calcio andino, esperti magistrati liberi dalla toga con una visione giuridica superiore per profondità al buon Hobbes ed esperti cronisti della vita privata altrui in cui fin troppo spesso rivedo i miei nemici

Per la recensione clicca qui sotto oppure qui, invece per acquistare il libro vai sul sito di Amazon

Ian McEwan – Nel guscio

Nel guscio di Ian McEwan propone la narrazione di un nascituro che ancor prima di venire al mondo ha i suoi bei problemi. La madre progetta, insieme all’amante che è poi suo cognato, l’omicidio del padre e il narratore, dal suo punto di vista limitato ma prossimo, assiste inerme, o quasi, allo svolgersi delle vicende. Una prova non priva di spunti di interesse e una scrittura non priva di abilità

Per la recensione clicca qui sotto oppure qui, invece per acquistare il libro vai sul sito di Amazon

Elogio dell’idiozia di Riccardo Dal Ferro

L’idiozia è tornata di moda da ormai qualche anno. A far riaffiorare la suprema dote, sembra proprio siano stati i social network e più in generale lo sviluppo endemico della società della comunicazione. Ormai tutti sono convinti che “gli idioti”, categoria variabile e deittico ovviamente ascrivibile a chi non la pensa come voi, siano usciti dalle loro stanzette (nei bar non li facevano entrare) e abbiano guadagnato un palco internazionale di migliaia di persone, grazie proprio ad invenzioni come quella di Zuckerberg

Per la recensione clicca qui sotto oppure qui, invece per acquistare il libro vai sul sito di Amazon


Su massimo miliani

Ho il CV più schizofrenico di Jack Torrence, per questo motivo enunciare qui la mia bio potrebbe risultare complicato. Semplificando, per lo Stato e per l'Inpgi, attualmente risulto essere giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.