Serie A – Udinese – Juventus: 1 – 2 – Le pagelle

Szczesny 5.5 – Il gol del vantaggio dell’Udinese è in parte colpa sua. Poi, oggettivamente non ha molto materiale per riscattarsi

Danilo 5.5 – Dopo un’annata da grande difensore, oggi una partita mediocre in cui è parso spesso in difficoltà. Tieni duro cazzo, che ci servi

De Ligt 6.5 – Il migliore pr distacco, sia in fase difensiva, sia, persino, in fase d’impostazione. Matthijs, ti prego, non te ne andare

Bonucci 5.5 – E meno male che lui è quello coi piedi buoni

Alex Sandro 5.5 – Stesso discorso fatto per Danilo, togliendo però la parte dell’annata stupenda

Cuadrado 6 – Anche lui oggi ha fatto fatica, ma nonostante la poca lucidità è quello che ci mette più pepe e grinta

Bentancur 5 – Agafan lo ama alla follia e confesso che pure io, in certi momenti, ho visto in lui sprazzi di un autentico campione. Però, cristo santo, non ne imbrocca una da troppo tempo. Resettatelo, curatelo, fategli qualcosa

McKennie 5 – A momenti segna L’nel primo tempo, ma si tratta di un lampo (peraltro sbagliato) in mezzo a tanta, tantissima, desolazione

Bernardeschi 5 – Stesso discorso fatto per Danilo e Alex Sandro, con la differenza che lui l’ultima annata buona l’ha avuta nel 2018

Ronaldo 6,5 – Dopo la tripletta all’atletico, questi sono forse i gol più importanti della sua avventura a Torino. Arrivati dopo 80 minuti di nulla, questo va detto

Dybala 5.5 – Porello, macina minuti, ma anche oggi la forma la troveremo domani

I subentrati

Rabiot 6.5 – Come dire, l’assist del 2-1 è forse la cosa più bella che gli si è visto fare da un po’ di mesi a questa parte

Morata 5,5 – Poco e niente

Kulusevski 5.5 – Hanno dovuto scegliere tra lui e Haaland. Ogni volta che mi torna in mente ‘sta cosa sento l’esigenza di prendere a testate un muro

Pirlo 5 – Diciamo che sta Champions la vuole più Ronaldo (per lo stipendio, per tutto quello che vi pare, non voglio sindacare) di tutti gli altri in campo. E questa, mi spiace, è anche colpa sua.

Inter 10 – Complimenti all’Inter per lo scudo, meritato non c’è che dire. Rosa bene assemblata (bravo Marotta), allenatore con quattro paia di coglioni (dejuventinizzato, Moratti dixit), scelte oculate a livello programmatico come uscire al primo turno in Champions per dare il meglio in campionato. Certo, si tratta di un premietto del cazzo visto che come ripetete da nove anni, la Serie A vale poco e nulla. Però bravi.

No dai, a parte gli sfottò (sì, un po’ rosico ma lo avevo dichiarato già due anni fa), che arrivasse un ricambio, oltre che fisiologico è stato solo un bene.  Ecco avrei preferito vedere la mia Juve lottare un filo di più, ma sarà per la prossima volta. 

 

 

Su massimo miliani

Ho il CV più schizofrenico di Jack Torrence, per questo motivo enunciare qui la mia bio potrebbe risultare complicato. Semplificando, per lo Stato e per l'Inpgi, attualmente risulto essere giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.