Frecce automobile: mettetele, cosa stradiavolo vi costa?

Indicatori di direzione auto: un gesto semplice, non dispendioso, utile, senza controindicazioni. Allora perché non le mettete? Uno dei più grandi misteri dell’essere umano.

Ci sono cose del mondo che non riusciamo a comprendere, misteri che vanno al di là delle capacità che madre natura o padre signore ci hanno donato, punti critici dell’essere che fatichiamo anche solo a concepire, limiti morali in perenne e labile equilibrio tra santità e diabolicità, logiche naturali che spiazzano le nostre più scientifiche certezze, dinamiche sociali che galleggiano a vista degli equilibri passeggeri in cui la Storia in divenire ci immerge senza bombole per l’ossigeno cognitivo. Di fronte a queste immense incomprensibilità non è possibile sperare di scovare ragioni certe, che di quelle incerte, ovvero campate in aria, ne sorgono come funghi dall’umidità delle insicurezze.
Ma un grido di dolore sì, quello è possibile e, a volte, giusto esternarlo, che racchiuda la rabbia e lo sgomento scaturenti dalla mancanza di ragioni plausibili. Ed è proprio quello che desideriamo effettuare attraverso questa campagna, la denuncia chiara e coraggiosa di un fenomeno senza senso, di un accadere senza logica, di un’espressione dell’essere senza umanità.

PERCHÉ NON METTETE LE FRECCE?

Quando siete alla guida, ste cazzo di frecce volete metterle o no? Non c’è una che sia una ragione per non inserirle: non costa fatica, non è pesante, se ne ritornano al loro posto da sé, il rumore è sopportabilissimo e utile nei casi in cui non ritornano al loro posto. In compenso sono utili: è importante per chi vi sta intorno sapere con certezza che intenzioni avete, quali saranno le vostre mosse nell’immediato futuro, conoscere la strada che imboccherete. Il collega ninja ci tiene particolarmente in quanto motociclista, ma il discorso vale per tutti. Ma cosa stracazzo vi costa metterle? Quale danno o impegno eccessivo vi comporta? Che cosa avete nel cervello che ve le fa odiare? Lo prendete come un gioco? Davvero non si capisce perché non dobbiate inserirle. Capiremmo se fossimo ancora lì a dover tirare fuori il braccio, ma no, cari amici, no! La tecnologia vi è venuta incontro già da tempo, prima che rischiasse di farlo un’altra macchina.

Le soluzioni sono due:
1. ci spiegate perché non le inserite; ma dev’essere una spiegazione convincente, a nostro insindacabile giudizio, altrimenti vi mandiamo a fanculo, tanto con tutte le volte che lo facciamo già per strada
2. mettete le frecce; iniziate a farci caso, vi concentrate quel minimo per cui anche il vostro cervello è in grado e mettete queste stramaledette frecce: tic tac tic tac tic tac… sarà il suono alternativo alle nostre imprecazioni

Se non vi piacciono le regole sfogatevi qui!

Su Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.