Home / Attualità / La campagna del mese / Basta odiare i negri, accaniamoci su qualcun altro
Basta odiare i negri accaniamoci su qualcun altro

Basta odiare i negri, accaniamoci su qualcun altro

Proponiamo valvole di sfogo alternative ai neri. In questo modo avremmo tre vantaggi: distribuiremmo la rabbia su più categorie, non ci accaniremmo contro i più deboli, avremmo risultati davvero tangibili. Dai, odia anche tu chi lo merita davvero, creiamo tutti insieme nuovi nemici pubblici.

Nemico pubblico

L’abbiamo capita, qui in redazione ce ne siamo fatti una ragione: serve un nemico pubblico. Le persone hanno bisogno di qualcuno, meglio di una categoria, su cui sfogarsi, perché la frustrazione deve trovare uno sfogo. In fondo è sempre stato così, non si tratta mica di una prerogativa dei nostri tempi. D’altronde l’uomo è questo: se non si crede in una divinità è facile leggerla come l’espressione di un istinto naturale alla conservazione del branco; se si crede in una qualche divinità bisognerebbe cominciare a pensare ad un errore di progetto, non l’unico per altro, ricordiamo che è stato fatto un buco posteriore da cui esce la spazzatura, siamo sicuri non ci fosse altra maniera?

Dunque, dicevamo, accettiamo questa voglia di trovare un nemico pubblico numero uno. In questo momento sono i neri, esseri umano più deboli su cui riversare il nostro odio. Non vogliamo stare qui a convincervi quanto disumano sia questo approccio, vogliamo andare oltre, proporvi un’alternativa.
In fondo, se ci pensate bene, i neri che fastidio pratico vi danno? Al di là della bandiera ideologica (quando non razzista, ma con i razzisti non vogliamo nemmeno discuterci, non oggi almeno), nella vita quotidiana quali danni pratici dovuti ai neri riscontrate? In più, se mai una coscienza pulsasse in fondo al cuore, rimane quella sensazione di accanirsi contro esseri umani più deboli, sensazione che in fondo non può lasciare completamente tranquilli.

10 alternative

Noi abbiamo la soluzione. Vi proponiamo dieci categorie, elenco assolutamente estendibile, contro cui accanirsi in modo da sfogare il proprio odio. In questo modo raggiungeremo tre risultati utili, non uno non due bensì dicasi tre. Primo: non ci accaniremo contro una categoria ma distribuiremo la rabbia, in modo da avere più valvole di sfogo e poterci accanire in modo più variegato. Secondo: non ci scaglieremo contro categorie più deboli, anzi lo faremo contro gente arrogante. Terzo: avremo, in caso di successo della campagna d’odio, risultati pratici tangibili nella vita quotidiana. Procediamo con l’elenco:

1. Quelli che saltano la fila
I furbetti che, nonostante una fila di persone rispettose del proprio turno, credono bene di infilarsi in mezzo e risparmiare un po’ del loro inutile tempo

2. Quelli che ti toccano mentre parlano
Quelle mani dovete tenerle a posto, siamo in un epoca digitalizzatissima, perché dovremmo ancora subire la tortura di essere toccati da sconosciuti?

3. Quelli che non mettono la freccia
Guidare un’auto e non rendersi conto di quanto sia importante mettere la freccia è da ritiro della patente, come se poi costasse chissà quale fatica

4. Le profumiere / I profumieri
Non discutiamo le scelte personali, non vuoi accoppiarti con qualcuno? Va bene, ne hai il diritto, ma non far credere il contrario, altrimenti è cattiveria

5. Quelli che scroccano le sigarette
Non è che offrire una sigaretta sia un dramma, ma gli scroccatori seriali sono davvero fastidiosi, anche perché a fine anno pesano sul bilancio familiare

6. Quelli che non si lavano
Al netto di impossibilità economiche, tutti gli altri non sono esentati dal cercare di rendere questo mondo un poco migliore

7. Quelli che non raccolgono la merda dei cani
Vuoi il cane? Bene, gustatelo, ma non c’è motivo di far gustare a noi l’odore della sua merda sotto le nostre scarpe. Per inciso non porta fortuna, saremmo milionari, dev’essere un detto inventato da quelli che non raccolgono la merda

8. Quelli che “ascolta un cretino”
E no cazzo, noi un cretino non lo ascoltiamo, perché dovremmo ascoltarlo? Lo siamo già noi cretini, dimmi qualcosa di intelligente

9. Quelli che hanno sempre ragione
Che dialogo potrà mai esserci in questo mondo se tutti hanno sempre ragione? Qualche volta fate finta di aver torto, anche solo spocchiosamente torto

10. Quelli che non restituiscono le cose prestate
Precisamente cosa li differenzia dai ladri? Solo l’ingenuità iniziale del prestatore

Basta odiare i negri, accaniamoci su qualcun altro ultima modifica: 2018-10-08T10:00:46+00:00 da Redazione

Su Redazione

Può interessarti

A San Valentino non irritatevi per una rosa

A San Valentino non irritatevi per una rosa

Per San Valentino regalate un sorriso ad un fiorista ambulante, uno di quelli che tanto …

Regali di Natale 2017 - 20 libri da regalare a Natale 2017

Regali di Natale 2017 – 20 libri da regalare a Natale 2017

Regali di Natale 2017? Proponiamo 20 libri (scelti tra gli inusuali e i più classici) …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.