Tipi di baffi – Cari miei, è tutta questione di moda!

Si parla di baffi cari uomini! “COI BAFFI”, “FARSENE UN BAFFO”, “HA DA VENIR BAFFONE” E “LECCARSI I BAFFI” sono espressioni che sono entrate a far parte della  storia della lingua italiana e si rifanno ad un dettaglio puramente estetico maschile.

COI BAFFI è rivolto a cose o persone per esprimere eccellenza. FARSENE UN BAFFO vuol dire dare poca importanza. HA DA VENIR BAFFONE (o baffò, in alcune regioni italiane) si usava nei lontani anni 50, dove voleva significare la speranza che arrivasse qualcuno di forte per rimettere ordine alla situazione… e per la cronaca, il Baffone era Stalin!

LECCARSI I BAFFI è un modo gentile per fare apprezzamenti culinari… di cucina eh!

Ma la moda è un’altra cosa. Detta leggi e regole da osservare attentamente per non passare da “sprovveduto”.

Piace l’uomo barbuto, va via come il pane negli ultimi tempi, e per essere precisi se è curato ancora meglio. Quindi partiamo dalla base. Partiamo dal Baffo che conquista.

Ha bisogno di costanti cure, come il basilico sulla finestra della cucina.

Di essere, pettinato, balsamato, cerato. È la vostra creatura.

Ci sono tantissimi tipi di baffi, a meno che non vogliate assomigliare all’omino delle Pringles (e qui al direttore è andato di traverso il pollo al curry), sarebbe il caso di valutare una forma e uno stile. Ho fatto una ricerca per voi ed ho scoperto che hanno un significato ben preciso, a seconda di come si presentano.

ECCO ALCUNI ESEMPI:

Folti e rivolti verso l’alto: 

danno un’immagine autorevole ma possono mascherare qualche complesso di inferiorità. 

Sottili e rivolti verso l’alto: 

spirito leggero e frivolo, ma anche ostilità, astio e una punta di cattiveria. 

Rivolti verso il basso: 

carattere sicuro e fiducioso nelle proprie possibilità, indicano grande maturità. 

Piccoli e a forma di ali di mosca: 

desiderio di distinguersi e di mantenere le distanze, ma anche snobismo. 

Diritti e sottili: 

amore per il rischio e l’avventura i n tutti i campi, sia in quello sentimentale sia in quello professionale. 

 Con pizzetto: 

spirito sottile e determinato, ma anche suscettibile. 

Hai capito la psicologia dell’uomo baffuto!

E facendo nomi di casa nostra dove il baffo ha il suo perché posso citare l’attore figlio d’arte Alessandro Gassman, il suo collega Kim Rossi Stuart o il cantante dei Thegiornalisti Tommaso Paradiso, fino al più “rustico”Caparezza.

Fatto sta che è un elemento che regala al viso di un uomo un fascino in più, se poi insieme a questo ci mettete la galanteria e brillantezza intellettuale, prego, lasciate il numero in redazione. Grazie.

Qui sotto un pratico strumento per pettinare le vostre belle onde baffute.

Su Clara

Avatar
Sono cresciuta a libri,moda e rock'n'roll. Mangio arte fin da piccola e ho sempre saputo che mi sarei occupata dell'immagine in tutto quello che la riguarda. Dopo i canonici anni di Liceo Artistico frequento l'Istituto Marangoni e l'Accademia del Lusso e della Moda a Milano dove spazio tra creazioni, styling e scrittura di settore. Ho una passione per il vintage a cui do una seconda vita, riutilizzando accessori e complementi d'arredo la cui immagine si stravolge e ne esce completamente rinnovata, la linea si chiama Resurrection Design, un nome che è tutto un programma, ma soprattutto una filosofia sulle possibilità. Scrivo, disegno e dispenso consigli su quello che sarà cool, una sorta di guida semiseria di quello che fotografo in giro per la City con l'occhio marcato dall'eyeliner e che racconto come se fosse una storia. Rido tanto, sogno molto e macino chilometri...ma sempre con un certo stile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.