Home / Rubriche / Blog / Cool Hunter / Estate 2019 – Non è un fuoco di paglia

Estate 2019 – Non è un fuoco di paglia

Indiscussa protagonista di questa estate è la borsa di paglia: non importa se piccola o dalla misura esagerata, deve regalare un’idea di leggerezza al look.
Vimini, paglia di Vienna e rafia sono materiali che si prestano a lavorazioni semplici fino a strutture più elaborate per diventare accessori di tendenza ed essere indossati in tutte le occasioni, dalla spiaggia fino all’ora dell’aperitivo, passando per le vie della città. 
Sono giuste anche a settembre per completare outfit più costruiti, ma con ancora quel mood estivo che ci accompagna al rientro dalle vacanze.
Tracolle, cestini da pic-nic in versione bonsai, pochette e shopping bag sono le forme più varie a cui possiamo affidare i nostri averi, sempre belle quelle dalle rifiniture basiche, oppure con scritte, personalizzate con le iniziali o rese folk da pon-pon o nappine colorate.
E non dimentichiamo la juta, anche detta “la fibra d’oro”, biodegradabile al 100% e molto resistente nel sostenere il peso, si presta perfettamente alla realizzazione di modelli capienti e pratici.
Ieri povera, oggi chic verrebbe da pensare. 
Ma come abbinare un accessorio così tutti i giorni e soprattutto nella metropoli?
Il jeans e la t-shirt vincono sempre a mani basse, poi abiti leggeri, blazer over su panta palazzo, oppure su un total black spezzandolo con un una cintura o un foulard al collo o legato direttamente alla bag.
Vi lascio un po’ di idee qui sotto e ricordatevi sempre che la moda è un gioco.
Divertitevi.

Estate 2019 – Non è un fuoco di paglia ultima modifica: 2019-08-14T07:16:03+02:00 da Clara

Su Clara

Avatar
Sono cresciuta a libri,moda e rock'n'roll. Mangio arte fin da piccola e ho sempre saputo che mi sarei occupata dell'immagine in tutto quello che la riguarda. Dopo i canonici anni di Liceo Artistico frequento l'Istituto Marangoni e l'Accademia del Lusso e della Moda a Milano dove spazio tra creazioni, styling e scrittura di settore. Ho una passione per il vintage a cui do una seconda vita, riutilizzando accessori e complementi d'arredo la cui immagine si stravolge e ne esce completamente rinnovata, la linea si chiama Resurrection Design, un nome che è tutto un programma, ma soprattutto una filosofia sulle possibilità. Scrivo, disegno e dispenso consigli su quello che sarà cool, una sorta di guida semiseria di quello che fotografo in giro per la City con l'occhio marcato dall'eyeliner e che racconto come se fosse una storia. Rido tanto, sogno molto e macino chilometri...ma sempre con un certo stile!

Può interessarti

Milano Fashion Week 2017 – Lo streetstyle – Gallery

MFW 2017 Gallery street style – Una delle settimane più frenetiche di Milano è andata. …

Sarahah e i suoi leoni senza nome

Sarahah app – Un’applicazione per inviare messaggi anonimi alle persone che fanno parte della community. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.