Home / Rubriche / Blog / Cool Hunter / Barbuto e tatuato subito

Barbuto e tatuato subito

Maschio, parlo di te e dell’accessorio più gettonato del momento: Vostra Signora La Barba. La popolazione femminile si divide in tormentate discussioni sulla barba-si e barba-no, ma sta di fatto che, almeno per ora, affascinate e raccogliete approvazioni come se non ci fosse un domani

C’è da dire che mai come nell’ultimo periodo, questo elemento trova estimatori e cultori nel gestirla. Sì perché non è detto che l’uomo di Neanderthal piaccia nel suo essere trascurato, meglio un aspetto rude ma ben studiato.
È un elemento che cambia la fisionomia del viso, dona quel tocco in più di sano machismo (che non guasta mai), per non parlare del significato virile acquisito fin da tempi antichi.
A tutto ciò però serve dare un ordine.
Sono nate vere e proprie spa per Voi gentil Signori, dove si possono fare trattamenti specifici, dedicarsi ad un taglio a doc e venire “coccolati” da forbici e rasoi.
La Maison Givenchy  le ha dedicato addirittura un cofanetto apposta, con tanto di regole per evitare l’effetto David Gnomo e apparire un po’ più Hipster. Ve le elenco:
– seguire l’ordine shampoo, balsamo, piega e cera
– rasarsi sotto la doccia e a digiuno, così da evitare arrossamenti e irritazioni
– usare un pennello specifico
– fare uno scrub esfoliante, magari la sera prima
– dopo la rasatura usare un balsamo dopobarba
– spuntarla una volta alla settimana e andare dal barbiere una volta al mese
– lavarla con uno shampoo volumizzante
– spazzolarla con un pettine in cheratina (non in plastica)
– alla mattina usare della polvere di seta, magari quella del Dr.Hauschka 
Se poi insieme alla barba avete anche una chioma generosa e magari boccoluta, beh… L’argomento è troppo vasto, per essere trattato qui. Gli dedicheremo un post a parte.

 

Barbuto e tatuato subito ultima modifica: 2014-12-05T10:00:26+02:00 da Clara

Su Clara

Avatar
Sono cresciuta a libri,moda e rock'n'roll. Mangio arte fin da piccola e ho sempre saputo che mi sarei occupata dell'immagine in tutto quello che la riguarda. Dopo i canonici anni di Liceo Artistico frequento l'Istituto Marangoni e l'Accademia del Lusso e della Moda a Milano dove spazio tra creazioni, styling e scrittura di settore. Ho una passione per il vintage a cui do una seconda vita, riutilizzando accessori e complementi d'arredo la cui immagine si stravolge e ne esce completamente rinnovata, la linea si chiama Resurrection Design, un nome che è tutto un programma, ma soprattutto una filosofia sulle possibilità. Scrivo, disegno e dispenso consigli su quello che sarà cool, una sorta di guida semiseria di quello che fotografo in giro per la City con l'occhio marcato dall'eyeliner e che racconto come se fosse una storia. Rido tanto, sogno molto e macino chilometri...ma sempre con un certo stile!

Può interessarti

Ode al Veneto

La nostra Clara era sparita da un po’. Tutti ci chiedevamo dove fosse finita e …

Milano Fashion Week 2017 – Lo streetstyle – Gallery

MFW 2017 Gallery street style – Una delle settimane più frenetiche di Milano è andata. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.