Home / Recensioni / Libri / Libri in disordine / Occhi chiusi spalle al mare – Donato Cutolo
Occhi chiusi spalle al mare - Donato Cutolo

Occhi chiusi spalle al mare – Donato Cutolo

Occhi chiusi spalle al mare è il nuovo lavoro del poliedrico Donato Cutolo. Un libro e più di un libro, grazie alla colonna sonora e alla lettura di Sergio Rubini che non sono appiccicate al libro come un fiocco di Natale, bensì ne arricchiscono la profondità narrativa e ne allargano l’orizzonte di senso. Clicca qui per leggere la nostra intervista a Donato Cutolo.

La poliedricità di Donato Cutolo

Donato Cutolo è un artista poliedrico e ricco di curiosità, dote non da poco in un mondo che gira sempre più velocemente a volte a discapito della poesia.
Cutolo di poesia ne ha da vendere, ma soprattutto è un uomo che si interroga sul mondo e sui compromessi che ogni giorno facciamo per sentirci persone degne di questo sostantivo.
Nella sua biografia non nasconde una propensione per la comunicazione in tutte le sue forme, perciò notiamo con piacere che  Donato Cutolo ha sperimentato già in quattro libri una formula abbastanza innovativa nel panorama italiano: un testo originale accompagnato da colonna sonora altrettanto originale e voce narrante d’eccezione. D’eccezione perché i suoi libri sono stati letti da Paolo Rossi, Avion Travel e Occhi chiusi spalle al mare da Sergio Rubini. Formula interessante che da Cutolo viene praticata con leggerezza e ricchezza, quasi a non voler scampo ad ogni possibilità interpretativa da parte del lettore.

 Clicca qui per acquistare Occhi chiusi spalle al mare

Un giovane siciliano

Ma torniamo a Occhi chiusi spalle al mare, un libro caldo e sincero come il titolo lascerebbe presagire.
Piero è un giovane senza meta siciliano che vive le contraddizione dell’isola, tra un padre ricco e potente e l’assenza di una madre poetica e libera. Piero vive la scomparsa di sua madre come un abbandono e come una colpa da parte sua, ritrovandosi a comunicare e a dividere i suoi giorni con un padre duro e ambizioso che lavora non al miglioramento del mondo che ha intorno ma al suo personale, personalissimo, profitto.
Da questo schema abbastanza classico, si apre una storia d’amore e di generosità verso chi non ha nulla e, soprattutto, non ha voce per chiedere. Da questo punto in poi si aprono le porte della scelta individuale e della libertà di ognuno di noi di diventare se non eroi, almeno persone migliori. Forse anche per più di un giorno.

la trama si intreccia e il racconto passa attraverso vari cunicoli prima di esplodere in tutta la sua bellezza, come una storia d’amore per la vita e la sua capacità di sopravvivere alla stupidità umana

No ai giudizi, sì alle emozioni

Piero è un antieroe a mio modo di vedere, uno dei tanti animi troppo profondi per accontentarsi della risposta che sia tutto qui in un mondo di cui si è scelto poco. Piero è un ragazzo che forse non ha neanche i mezzi, le possibilità ahimè le avrebbe e poi le troverà, per informarsi e per provare a cambiare qualcosa della vita delle persone che gli passano attorno, ma che di fronte all’incontro col diverso sarà capace di scegliere la bellezza della generosità.
In Cutolo manca il giudizio, manca il parere (per fortuna), ci sono fatti ed emozioni e tutto si gioca su questa tensione, quando qualcosa accade di fronte ai nostri occhi non possiamo più far finta che non sia accaduta.

 

Alcuni grandi pregi del libro

Una menzione particolare merita la colonna sonora e la splendida lettura di Sergio Rubini che non sono certo appiccicate al libro come un fiocco di Natale, bensì ne arricchiscono la profondità narrativa e ne allargano l’orizzonte di senso al di là delle parole pubblicate nero su bianco.
Ha un altro grande pregio il libro, tornando a bomba sul testo, non racconta una storia lineare e non ha uno sviluppo puramente verticale anzi, la trama si intreccia e il racconto passa attraverso vari cunicoli prima di esplodere in tutta la sua bellezza, come una storia d’amore per la vita e la sua capacità di sopravvivere alla stupidità umana.

Biografia

Donato Cutolo, autore e compositore, nel 2009 la prima pubblicazione, Carillon (Libro + Cd), romanzo con colonna sonora allegata: quasi 3000 copie vendute fra spettacoli teatrali e showcase nelle librerie.
Nell’Autunno 2012 esce un secondo lavoro, Vimini (Libro + Cd), stessa formula: romanzo con colonna sonora, questa volta composta da Fausto Mesolella – Avion Travel. Il lavoro conferma le vendite di Carillon, viene recensito positivamente su numerosi portali, blog e radio.
Novembre 2014 esce il terzo lavoro, 19 Dicembre ’43, un romanzo di Cutolo con la colonna sonora di Fausto Mesolella e Daniele Sepe, voce di Paolo Rossi, che nel giro di un anno arriva alla seconda ristampa, grazie anche all’adozione del testo in tantissimi Istituti Scolastici e recensioni su portali come Che Tempo Che Fa, Panorama, La Repubblica.
Del 26 ottobre 2017, Occhi chiusi spalle al mare, romanzo di Donato Cutolo con la colonna sonora di Sergio Rubini e Rita Marcotulli, Edizioni Spartaco.
Dai lavori sono stati realizzati otto cortometraggi, pubblicati dalle più importanti WebTv e utilizzati per presentazioni in libreria e spettacoli teatrali, eventi che hanno spesso registrato ‘sold out’.
Tutte le recensioni e le foto dei live teatrali/scuole sono reperibili su donatocutolo.it, i cortometraggi su youtube.com/user/donatocutolo

Donato Cutolo, Occhi chiusi spalle al mare, Spartaco Edizioni

 

Le recensioni di EsteticaMente

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutte le nuove recensioni!
Occhi chiusi spalle al mare – Donato Cutolo
ultima modifica: 2017-12-11T07:00:17+00:00
da Andrea Labanca

Su Andrea Labanca

Andrea Labanca cantautore, laureato in Filosofia e performer, ha scritto due album impregnati di letteratura. "I Pesci ci osservano" è stato disco della settimana dì Fahrenheit Rai RadioTre e "Carrozzeria Lacan" è stato ospitato a Sanremo dal Premio Tenco. Ha collaborato con diversi scrittori (tra cui Aldo Nove e Livia Grossi) e ha lavorato come attore per Tino Seghal. Ora è in uscita il suo terzo album.

Può interessarti

BookCity Milano, Le sorelle sciacallo di Nicoletta Vallorani

Sabato 18 Novembre nell’ambito di Bookcity il nostro infaticabile Andrea Labanca commenterà con la sua …

La politica dell’impossibile - Stig Dagerman

La politica dell’impossibile – Stig Dagerman

La politica dell’impossibile raccoglie alcuni articoli di Stig Dagerman, un uomo che ha lottato contro le verità …

Le nostre ultime recensioni

Niente spam, solo una mail a settimana!