Home / Lettere / Cosa rispondere alle domande impertinenti di un extracomunitario

Cosa rispondere alle domande impertinenti di un extracomunitario

Gentile redazione,

prego scusare mio italiano, ma non avendo nascita in Italia mi esprimo meglio che posso. Non dico mio vero nome perché difficile per voi pronunciare, ma da quando venuto in Italia, tutti chiamato me Big Bamboo. Lascio immaginare perché, d’altronde caratteristiche di noi neri sono chiare, soprattutto a vostre donne.

Sono breve, perché faccio fatica ad esprimere mio cuore su carta. Volevo solo chiedere opinione su fatti di noi venuti da africa qui da voi, su tante cose brutte dette a noi. Per esempio che prendiamo vostre donne. Noi prendiamo perché sicuri che loro vogliono più nostro bamboo che quello di italiani, come dare loro torto? Vostre donne belle, con bianco su pelle che a noi piace molto, perché non dobbiamo desiderare loro? Forse qui da voi non si fa così, noi prendiamo in modo sbagliato, ma allora diteci come fare, spiegate noi. Voi italiani siete molto più bravi nel trattare donne, dite noi come possiamo essere gentili in vostro modo. Ma non chiedete noi di non cercare loro, siamo esseri umani che hanno bisogno di sfogarci e piace fare con donne bianche.

Dite che rubiamo vostro lavoro, ma come facciamo a vivere senza lavoro? So che invidiate noi stipendi che danno noi, però se pagano noi così molto non è colpa nostra. Per fortuna incontriamo padroni gentili che ci fanno lavorare, ci danno soldi giusti e lavoro bello. Non andate contro padroni, loro fanno bene nostro e voi non dovete avere invidia, venite anzi a lavorare con noi, tutti sotto stesso padrone insieme!

Dite che vogliamo seguire nostro dio e non vostro. Ma noi abituati così fin da bambini, non possiamo cambiare dio ora, cosa dicono genitori e mogli e amici se sanno che cambiato dio? Possiamo provare a pregare più piano, in modo che voi sentite campane di vostre chiese più forte, ma non chiedete noi di non pregare proprio o di pregare vostro. Se preghiamo anche noi vostro, poi lui riesce a fare tutte le cose per tutti? Non è meglio che ognuno prega suo e così si dividono il lavoro?

Big Bamboo da Milano

Caro Big Bamboo da Milano ma proveniente da qualche villaggio infestato da leoni e gazzelle (perché è giusto essere precisi, mica per altro), ritieniti fortunato che non ti abbiamo qui di fronte, perché sennò avresti fatto una brutta fine. Ringrazia che c’è una tastiera a proteggerci proteggerti perché guarda, ci piacerebbe tanto punire la tua insolenza a colpi di 100 nerbate. 

Ma come ti permetti? Smonteremo le tue false accuse una per una.

Donne

E quindi tu vorresti dirci che il vostro modo di approcciare le donne è identico al nostro? E quindi vorresti dirci che le nostre donne vengono con voi per il Big Bamboo e non perché appena ne vedete una girare da sola per strada la stuprate? E quindi tu vorresti dirci che l’80% delle violenze domestiche a donne italiane avviene in casa (dato Istat) e perpetrata da persone interne alla famiglia? E quindi tu vorresti farci intendere che tra noi e voi non c’è differenza? Ma lo leggi il giornale ogni tanto (ammesso che tu sappia leggere)? Ma non vedi che un giorno sì e l’altro pure le prime pagine sono infestate da quelli come te che stuprano le nostre donne? Sono i vostri stupri che vanno in copertina, mica i nostri, quindi sono più gravi. Secondo te un giornale può mentire? Secondo te un giornale rispettabile come Il Giornale potrebbe davvero mentire?!?!?!1? Maddaì, mangiabanane, sciacquati la bocca quando parli delle nostre, e sottolineo nostre, femmine. 

Lavoro

E quindi tu vorresti farci credere che non ci rubate il lavoro? No scusa, con tutti gli italiani denutriti in fila per il reddito di cittadinanza tu vorresti farci credere che non è vero che ci rubate il lavoro? Siete voi che sfondate i porti, ve ne fregate di tutto e venite a ciularci i posti più ambiti. Muratore a cottimo, raccoglitore di pomodori, ragazzo delle consegne pagato un tanto a pedalata. Lavori che noi desideriamo più di ogni altra cosa e voi, maledetti, ce li rubate da sotto il naso. Se ci lasciaste fare i raccoglitori di pomodori in santa pace non ci sarebbe più disoccupazione in Italia!1!! Ma tu non ascolti mai i discorsi di Salvini? Secondo te un politico può mentire? Maddaì, ContinenteNero, smetti di dire fesserie e torna a cacciare le antilopi. 

Religione

No scusa, tu vieni qui, ci ciuli il lavoro e ci stupri le donne e pretendi pure di stare lì a pregare la tua dea Khalì? Ma non vi vergognate a credere in queste divinità preistoriche invece di piegarvi al nostro dio 2.0? Non c’è mica paragone. Voi avete i guaritori e predicate l’amore per la terra che vi accoglie, noi invece abbiamo realizzato un sistema di regole che ci permette di vivere retti e sotto la luce diddio. I vostri santoni, ad esempio, si accoppiano come bonobo mentre i nostri preti predicano la castità per mantenersi puri e indicarci la via (e non tirare fuori la questione della pedofilia che dai, pure i greci, grande popolo, mica ne era immune). E peggio ancora se sei musulmano, guerrafondaio pazzo. I vostri governi maomettani ci vogliono tutti morti, mica come noi bianchi occidentali che se sganciamo missili è solo perché vogliamo la pace. Non li leggi i social? Nelle vostre chiese si progettano attentati e tu, caro il nostro Africa, se la pensi diversamente dovresti solo girare i tacchi e tornare a fare la danza del sole a casa tua!!1!!11 



 



Cosa rispondere alle domande impertinenti di un extracomunitario ultima modifica: 2020-01-14T19:28:03+01:00 da Redazione

Su Redazione

Avatar

Può interessarti

Sesso: le "misure" da prendere con i migranti

Sesso: le “misure” da prendere con i migranti

Gentile Redazione, sono una ragazza di quarant’anni (sì, ritengo che la mia attuale età mi …

Omosessualità e razzismo, i confini inviolabili della normalità

Gentile Redazione, sono un uomo ancora giovane (45 anni), direi nel pieno delle forze e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.