Metacommento – Papa comunista? Chissà, di certo i senza dio e comunisti sono una fazza una razza

LiberoQuotidiano.it, 24 settembre 2015
Mario Giordano, Il Papa non è comunista: “Solo sinistrino”

blues188 25 Settembre 2015 – 08:08 commenta:
wow, quanti atei e comunisti hanno voluto dire la loro biliosa idea. Ma non è stupefacente che proprio quelli che amano la violenza, non credono in nulla, accecati dall’ideologia rossa, che odiano tutti e che sono materialisti convinti, oggi scrivano per ‘difendere’ il sedicente e presunto Papa?? Che meravigliosa idea il comunismo che pur di vincere si sa così ben trasformare?

Metacommento
È fantastico il modo in cui dipingi gli atei e i comunisti, anche se immagino che la tua zona rossa sia molto ampia. Innanzitutto quelle che esprimono sono idee biliose, classico di chi è senza dio, come potrebbe non essere incazzato nero uno che non crede esista un’entità superiore astratta creatrice? Saranno mica incazzati perché non sanno con chi prendersela? Poi, in ordine:
– amano la violenza: a chi non ha dio e ha letto Marx prudono le mani, guerrafondai impenitenti, pronti a combattere per il loro dio e per i privilegi della posizione sociale
– non credono in nulla: lo dici come fosse una colpa di per sé; comunque non credere in dio significa non credere in nulla? Ah già, dio è tutto
– accecati dall’ideologia rossa: ma non credevano in nulla? Poi si sa, il rosso aizza, vedi i tori
– odiano tutti: anche quelli che la pensano come loro? Un classico, chi non ha una fede cieca odia tutti quelli che ce l’hanno, o era il contrario…
– sono materialisti convinti: e questo è inaccettabile, nel 2015 com’è possibile dichiararsi materialisti?!
– scrivono per difendere il sedicente o presunto papa: qua non ci entriamo, se non riconosci tu il vicario di Cristo pensa noi
– il comunismo trasformista per vincere: eh ma non ci è riuscito mica molto sai? Ah già, sono ovunque, allora sì, hanno vinto, viviamo nel comunismo… me lo immaginavo diverso però

Su Giuseppe Ponissa

Aga la maga; racchetta come bacchetta magica a magheggiare armonie irriverenti; manina delicata e nobile; sontuose invenzioni su letto di intelligenza tattica; volée amabilmente retrò; tessitrice ipnotica; smorzate naturali come carezze; sofferenza sui teloni; luogo della mente; ninfa incerottata; fantasia di ricami; lettera scritta a mano; ultima sigaretta della serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.