Home / Recensioni / Libri / Jan Brokken – Anime Baltiche. Una passeggiata letteraria tra le terre baciate dal Mar Baltico
Jan Brokken - Anime Baltiche. Una passeggiata letteraria tra le terre baciate dal Mar Baltico

Jan Brokken – Anime Baltiche. Una passeggiata letteraria tra le terre baciate dal Mar Baltico

Anime Baltiche di Jan Brokken ci rivela buona parte della cultura delle Repubbliche Baltiche e di Kalingrad. Con scrittura fluida e ricerca zelante, lo scrittore olandese ci dà la possibilità di conoscere una parte magica d’Europa.

Perché viaggiare, insieme a leggere e ascoltare, è sempre la via più utile e più breve per arrivare a se stessi.

Anime Baltiche in una storia complessa

Jan Brokken è oggi uno dei più grandi scrittori di letteratura di viaggio al mondo, il suo stile affianca la passione per l’esplorazione, la studio approfondito dei luoghi visitati ed un’encomiabile prosa. In Anime Baltiche lo scrittore olandese supera se stesso, penetra nei meandri della cultura delle Repubbliche Baltiche, andando a ritroso nel tempo, in un’intrigante incrociarsi di storie, ribellioni e rimorsi.
Non è un lavoro semplice quello di Brokken, man mano che si va avanti nella lettura ci si rende conto della complessità culturale di ognuna delle tre Repubbliche, oggetto di desiderio di ogni paese limitrofo per via della posizione geografica, del paesaggio e del clima. Eppure è una storia di complessa narrazione, le occupazioni si alternano ai periodi di indipendenza, le aristocrazie prussiane che impongono i loro valori, il popolo che vuol fare rinascere i propri, i bolscevichi che opprimono ogni forma di autenticità. Come divincolarsi in questa storia in continuo mutamento?

L’orgoglio non ha niente a che vedere con il nazionalismo, lo sciovinismo o l’arroganza. Essere orgogliosi del proprio paese significa credere in tutto ciò che lo rende speciale, diverso, unico. Significa avere fiducia nella propria lingua, nella propria cultura, nelle proprie capacità e nella propria originalità. Questo orgoglio è la sola risposta adeguata alla violenza e all’oppressione.

Clicca qui per acquistare Anime Baltiche

Paesaggi che trasmettono creatività

Per rispondere a questa domanda, e dare un senso lineare all’opera, lo scrittore olandese decide di far parlare le vite di chi in quelle terre è nato e cresciuto. Personalità dello spessore del regista Ejzenstejn, della filosofa Hannah Arendt, dello scrittore Roman Gary, del pittore Rothko, dello scultore Lipchitz, del grande compositore Arvo Part.
Geni infiniti, ognuno nel proprio campo, che hanno dato un’impronta fondamentale all’arte del Novecento. Sarà un caso che vengano tutti dalla stessa zona? Chissà, potrebbe essere, non lo sapremo mai, sicuramente un filo di magia accomuna questi artisti ai luoghi della loro infanzia, paesaggi in grado di trasmettere un senso di creatività che li porteranno ad essere maestri riconosciuti a livello globale.

L’aria odorava di terra e di pini. La costa continuava a essere formata da due strisce: una chiara, la sabbia, e una scura, i boschi. Nessun faro, nemmeno un puntino luminoso. Sembrava di penetrare in un mondo segreto.

Un romanzo di viaggio storico

Ogni racconto è una storia passionale, ogni personaggio viene analizzato nella psiche e all’interno della società. Terre di sofferenza e oppressione da un lato, di vitalità e speranza dall’altro. Il lettore è continuamente stupito dagli eventi che si susseguono, in un fascino che rade il magnifico.
Di notevole spessore la ricerca di Brokken, dallo studio dell’architettura dei luoghi agli eventi che hanno cambiato per sempre questi popoli. Come quando estoni, lettoni e lituani si presero per mano e formarono una catena umana, composta da due milioni di persone, di seicento chilometri lungo tutta la Via Baltica, da Tallinn a Vilnius, nell’estate del 1989, che costrinse il Cremlino a concedere l’indipendenza alle tre Repubbliche Baltiche.

La rivolta era iniziata il 23 agosto 1989, a cinquant’anni esatti dal patto Molotov-Ribbentrop, sulla via Baltica, con la dimostrazione che sarebbe passata alla storia come la Rivoluzione cantata. I due milioni di manifestanti diedero il via a quella che sarebbe diventata la grande svolta cantando a cappella. La Rivoluzione cantata ebbe la forza e la spontaneità della Primavera di Praga, del Maggio francese, della Rivoluzione dei garofani in Portogallo.

Dalla prima all’ultima pagina il libro è uno scrigno di rivelazioni e scoperte. Non v’è capitolo che non insegni qualcosa al lettore: che sia l’architettura Jugendstil che rese Riga, all’inizio del Novecento, la terza città della Russia degli Zar, che sia il matrimonio tra un grande principe-scrittore italiano ed un’aristocratica baltica-prussiana, che sia la Vilnius ebraica praticamente sterminata nel secolo scorso, è un continuo conoscere senza sosta. Una via di mezzo tra il romanzo storico ed il racconto di viaggio, che potrebbe sfociare in una forma letteraria: il romanzo di viaggio storico.

Clicca qui per acquistare Anime Baltiche

Rothko

Stimolo per visitare le Repubbliche Baltiche

Oltre all’altissimo livello letterario, l’opera è uno stimolo decisivo per visitare quei luoghi. Una guida raffinata e ideale per comprendere al meglio gli umori e le sfumature dei popoli delle tre Repubbliche Baltiche, accomunate da un passato di sofferenza e da un futuro, si spera, sempre più prosperoso.

Fuori dal finestrino dominano due colori: il rosso del cielo e il verde dei boschi. Il rosso è acceso, striato di tonalità più chiare e incerte, il verde è interrotto dal nero e dal marrone dei rami. Sono superfici quelle che vedo, superfici in alto e in basso, contrasti che hanno bisogno l’uno dell’altro: il cielo diventa cielo solo quando c’è una terra, il rosso diventa più rosso grazie alla fascia interiore più scura. Un quadro scorre fuori dal finestrino: un quadro che non finisce mai, forte e inquietante, tranquillo e profondo. Un quadro di Rothko. I pittori ci mostrano quello che c’è sempre stato ma che noi non abbiamo mai visto in quel modo. Il loro sguardo influenza il nostro. La domanda è sempre la stessa: cos’è che determina o affina lo sguardo del pittore?

Jan Brokken – Anime Baltiche – Edizioni Iperborea

Clicca qui per acquistare Anime Baltiche

Le recensioni di EsteticaMente

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutte le nuove recensioni!
Voto - 100%

100%

User Rating: Be the first one !
Jan Brokken – Anime Baltiche. Una passeggiata letteraria tra le terre baciate dal Mar Baltico ultima modifica: 2018-01-22T08:00:12+00:00 da Roberto Bruccoleri

Su Roberto Bruccoleri

Nato ad Agrigento nel 1983, si forma a cavallo degli anni '90 tra sale giochi, campi di calcetto di cemento e spiagge incontaminate, a 18 anni ha la fortuna di andare a studiare a Roma e lì la vita gli comincia ad offrire le meraviglie che è capace di elargire. Instancabile viaggiatore e famelico lettore, si vanta continuamente di essere nato a metà strada tra i paesi natii di Sciascia (Racalmuto) e Pirandello (Porto Empedocle), la sua massima è: "l'ignoranza è la verginità della mente".

Può interessarti

Guerra all'acqua - a cura di C. Alessandro Mauceri

Guerra all’acqua – a cura di C. Alessandro Mauceri

Guerra all’acqua, a cura di C. Alessandro Mauceri, ci racconta come noi siamo fatti per …

Luce d'estate ed è subito notte - Jón Kalman Stefánsson

Luce d’estate ed è subito notte – Jón Kalman Stefánsson

Luce d’estate ed è subito notte di Jón Kalman Stefánsson ci catapulta in un paesino …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Le nostre ultime recensioni

Niente spam, solo una mail a settimana!