Home / Recensioni / Libri / Libri in disordine / Black Mirror. Memorie dal futuro – Damiano Garofalo
Black Mirror - Memorie dal futuro - Damiano Garofalo

Black Mirror. Memorie dal futuro – Damiano Garofalo

Black mirror. Memorie dal futuro di Damiano Garofalo analizza la serie TV alle cui puntate la realtà assomiglia sempre di più.  Il presente rappresentato da Black Mirror è in anticipo sulla realtà, quindi un futuro già passato.

Le serie TV

Che le serie TV siano diventate serie non è più una novità. E che le serie TV non vengano trasmesse dalle televisioni (o almeno non solo lì) neanche è una novità, anzi. Insomma, dobbiamo riconoscere al genere definito serie TV una sgusciante abilità che pochi prodotti nell’entertrainment hanno potuto vantare. Le serie tv si ancorano al nostro quotidiano e lo accompagnano facendo crescere personaggi e idee con noi, ma soprattutto prendendo dal nostro quotidiano spunti narrativi e stimoli creativi.

Un futuro già passato

Damiano Garofalo, ricercatore e professore di storia dei media, ha dedicato una riflessione importante al tema delle serie TV; partendo da Black Mirror fino ad arrivare, appunto, ad una meditazione su cosa si stia muovendo attorno a questa nuova forma di intrattenimento che, ormai, può vantare una cifra notevole di investimenti e una sempre crescente qualità nella costruzione sia narrativa che scenica.
Non sbaglia Damiano Garofalo nel dire che la realtà assomiglia sempre di più ad una puntata di Black Mirror e, di contro, le puntate di Black Mirror sembrano sempre di più tratte da scorci della realtà. Interessante la tesi di fondo del libro che vedrebbe, come suggerito dal sottotitolo, che il presente rappresentato nella serie TV sia in anticipo sulla realtà, quindi un futuro già passato.

Clicca qui per acquistare Black mirror. Memorie dal futuro su Amazon

Clicca qui per acquistare Black Mirror. Memorie dal futuro su IBS

Una nuova figura

Le ragioni di queste nuove caratteristiche del genere, ed in particolare di Black Mirror, sono  ovviamente diverse, tra cui non poco importante quella che la maggior parte delle serie tv sono frutto di autori con un percorso differente dal classico sceneggiatore di fiction. Nel caso di Black Mirror, ad esempio, l’ideatore e autore Charlie Brooker ha un percorso multiplo che annovera: sceneggiatura (ovviamente), giornalismo, produzione e in generale diverse mansioni produttive attinenti al mondo dei media e dell’intrattenimento. Charlie Brooker, insieme a J.J. Abrams, incarna una nuova figura nel mondo della televisione e del cinema, una personalità in grado di comunicare con produzione, media e auto-riflessione sui media stessi. Per questa figura ovviamente il medium della serie TV calza a pennello, con la sua possibilità di diluire un’esperienza (poi spiego perché non dico racconto) nel tempo di più puntate.
Curioso notare, nella bella parte iniziale del libro di Garofalo viene fatto notare, che Charlie Brooker ha raggiunto la notorietà proprio con una serie, come Zombie Set (2008), che porta al massimo compimento lo spettacolo post-moderno, immaginando un mondo in cui gli zombie prendono il sopravvento sugli umani e gli ultimi esemplari della razza bipede sono i concorrenti di un reality show britannico.

L’analisi di Black mirror

Il libro dedicato a Black mirror da un lato svolge un ruolo meravigliosamente pedagogico, molto spendibile alle cene con amici: laddove per esempio la serie TV si definisce antologica, unita dalla sua inter-episodicità, non da un attore o da un racconto ma da un genere. Garofalo suggerisce che forse ad unire Black Mirror sia proprio un certo punto di vista, una certa atmosfera.
Un altro aspetto molto interessante del libro è quello di ridare una quadro concettuale a Black Mirror, capace di congiungere la serie TV al mondo del cinema, della letteratura e della filosofia.
Troviamo poi l’analisi delle prime tre stagioni di Black Mirror e la bravura di Garofalo è quella di scendere in profondità con la sua analisi, senza mai cadere nel tecnicismo sterile, ma rimanendo nel campo dell’inquadramento teorico di forma di intrattenimento che sicuramente non è più solo intrattenimento.

Damiano Garofalo – Black mirror. Memorie dal futuro – Edizioni Estemporanee

Clicca qui per acquistare Black Mirror. Memorie dal futuro su IBS

Clicca qui per acquistare Black mirror. Memorie dal futuro su Amazon

Le recensioni di EsteticaMente

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutte le nuove recensioni!
Black Mirror. Memorie dal futuro – Damiano Garofalo ultima modifica: 2018-02-15T19:14:28+00:00 da Andrea Labanca

Su Andrea Labanca

Andrea Labanca cantautore, laureato in Filosofia e performer, ha scritto due album impregnati di letteratura. "I Pesci ci osservano" è stato disco della settimana dì Fahrenheit Rai RadioTre e "Carrozzeria Lacan" è stato ospitato a Sanremo dal Premio Tenco. Ha collaborato con diversi scrittori (tra cui Aldo Nove e Livia Grossi) e ha lavorato come attore per Tino Seghal. Ora è in uscita il suo terzo album.

Può interessarti

Rassegna stampa - Recensioni de La scomparsa di Josef Mengele di Olivier Guez

La scomparsa di Josef Mengele – Olivier Guez

La scomparsa di Josef Mengele di Olivier Guez racchiude un messaggio fondamentale: la memoria e …

Gil Scott-Heron: Il Bob Dylan nero - Antonio Bacciocchi

Gil Scott-Heron: Il Bob Dylan nero – Antonio Bacciocchi

Gil Scott-Heron. Il Bob Dylan nero di Antonio Bacciocchi è importante. Perché Gill Scott-Heron è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Le nostre ultime recensioni

Niente spam, solo una mail a settimana!