diario di una maratona

Milano City Marathon 2021 #12.2 – Quando anche la tecnologia dice che non ce la farai

Questa puntata del diario sarà breve, perché breve è la mia resistenza nel parlarvi di ciò. Se solo sforassi, infatti, verrebbe fuori uno di quei classici pisciatoni esistenziali che tanto piacciono ad Agafan

I fatti dettati dalle mie sensazioni: mi sto allenando bene, tengo dei passi che solo tre anni fa potevo solo sognarmi (parliamo sempre di merda eh, però diciamo che non cammino più), il mio cuore pare un orologio, fissato dove deve stare senza mai sforare, e il mio corpo, a parte i doloretti tipici del post allenamento, sembra avere riserve per macinare ancora più km e spaccare i culi di tutti.

I fatti reali: il mio Garmin qualche giorno fa ha fatto registrare un peggioramento della mia velocità di soglia anaerobica di ben 7 secondi al km. Per contro è migliorato il battito in cui arrivo alla soglia, ma la velocità, carta canta, è irrimediabilmente calata.

Dunque, tralasciando le visioni infernali tipiche dei post del mio sodale, mi sembra del tutto evidente che sebbene tutto sembri portare verso una maratona affrontata con classe e consapevolezza (almeno per un quarantenne con più orgoglio che talento), il mio fisico in realtà sta lentamente sgretolandosi sotto lo sforzo che gli sto imponendo.

So già che finirà così: il 16 maggio Agafan taglierà il traguardo a braccia alzate e, nell’istante esatto in cui dopo il podio, lo champagne e le interviste di rito, le autorità gli consegneranno le chiavi della città e un bouquet di vergini compiacenti, io sarò sulla barriera del 35esimo km, sdraiato a terra, intento a stringere la mano di un paramedico che mi fissa con l’espressione ottimistica di chi sta contemplando la carcassa di un animale selvatico abbandonato sulla SS 106 Jonica.

 

Su massimo miliani

Avatar
Ho il CV più schizofrenico di Jack Torrence, per questo motivo enunciare qui la mia bio potrebbe risultare complicato. Semplificando, per lo Stato e per l'Inpgi, attualmente risulto essere giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.