Linda Geninazza

Linda Geninazza
Non vi dirò, almeno subito, cosa faccio, ma da dove arrivo; credo le radici contino più della chioma che a volte, almeno la mia, è dritta, a volte mista, a volte curva, mentre laggiù, agli inizi, poco cambia, tutto si irrobustisce. Cusino, non cercatelo su Google Maps perché non vedrete altro che un rosso segnaposto abbandonato nel più fitto verde, lì sono cresciuta e lì ci tornerò. Ora abito il grigio-perla di Milano, altra spina nel cuore, qui vivo e ci resterò. Dimezzata tra due terre non di mezzo, questa sono io.

Clorofilla dal cielo blu – Bianca Pitzorno

Clorofilla dal cielo blu - Bianca Pitzorno

Clorofilla dal cielo blu di Bianca Pitzorno è un’anticipazione romanzata di un presente temporaneamente senza l’uomo, in cui la natura avanza nella sua primavera senza interruzioni. Parole semplici che delineano personaggi e situazioni capaci di risuonare ancora a quarantacinque anni dalla prima pubblicazione. Clorofilla dal cielo blu di Bianca Pitzorno …

Leggi

Cose che non vedo dalla mia finestra – Giovanna Zoboli e Guido Scarabottolo

Cose che non vedo dalla mia finestra - Giovanna Zoboli e Guido Scarabottolo

Cose che non vedo dalla mia finestra di Giovanna Zoboli e Guido Scarabottolo mette in scena una poesia degli avanzi, un “quotidianario”, un catalogo di bizzarri paradossi sapientemente celati dalla cataratta dell’abitudine che riduce non solo la qualità delle immagini che percepiamo, ma la quantità delle cose che reputiamo meritevoli …

Leggi