Home / Scelti per voi / Articoli / Recensioni de La riva delle Sirti di Julien Gracq
La riva delle Sirti - Julien Gracq

Recensioni de La riva delle Sirti di Julien Gracq

Ecco una selezione di recensioni (leggi la nostra) de La riva delle Sirti di Julien Gracq (vai alle citazioni)

Acquista su IBS

Acquista su Amazon

Sul Romanzo

Sospeso in una realtà metafisica, l’arcipelago delle Sirti attende e accoglie, senza mai svelarsi, sia il lettore che il giovane protagonista Aldo: un ragazzo di Orsenna, città di antiche glorie e ormai assopita da troppo tempo nelle sue rughe. Orsenna è però anche una città coinvolta in una guerra che si protrae da oltre trecento anni contro il Farghestan, lo stato misterioso e selvaggio che si estende al di là del mare che bagna le Sirti. Leggi la recensione

Il Mio Libro

La geografia fantastica inventata dai grandi scrittori — dalla Contea di Yoknapatawpha di Faulkner alla Kindle County di Scott Turow, e attraverso la scuola di Hogwarts di Harry Potter raggiungibile dal binario 9 e 3/4 di King’s Cross — non ha forse mai avuto una più alta collocazione di quanta ne abbia trovata in un mondo misterioso, lontano eppure vicino, remoto eppure prossimo, nascosto eppure riconoscibile, come è Orsenna, il territorio in cui si svolge La riva delle Sirti, il nobile, ponderoso, alato, difficile libro firmato da Julien Gracq (1910-2007). Un capolavoro riconosciuto come tale, e vincitore, nel 1951, del premio Goncourt. Leggi la recensione

Giuditta legge

Solitamente uso con una certa reticenza la parola “capolavoro” ma,  nel caso di “La riva delle Sirti”, non ho nessun dubbio ad utilizzare il termine. Si tratta di un capolavoro della letteratura francese del dopoguerra e non solo francese. Il libro venne pubblicato in Italia nel 1952 nella prestigiosa “Medusa”, appena un anno dopo la sua uscita in Francia. Venne, poi, rieditato da Guida nel 1990. Leggi la recensione

Mangialibri

Aldo è il rampollo di una delle più antiche famiglie della Signorìa di Orsenna, potenza mercantile che vive “come all’ombra di una gloria che le hanno acquistata nei secoli andati i successi militari contro gli Infedeli e i favolosi benefici dei suoi commerci con l’Oriente”. Finiti gli studi, si è dedicato per qualche tempo ai vacui e sfrenati passatempi dei giovani aristocratici viziati come lui, ma una delusione amorosa gli ha fatto venir voglia improvvisamente di cambiare aria, e così ha chiesto alla Signorìa un incarico “in qualche provincia lontana”. Leggi la recensione

2000battute

Il respiro profondo, l’incedere lento, il gusto antico di un’epoca letteraria che sta svanendo nella bruma del passato e che, da arte viva e vibrante, scivola malinconica nella categoria del classico, come nostalgia vestita per un pranzo di gala, rimpianti del tempo smarrito convertiti a definizione epistemologica. Leggi la recensione

Recensioni de La riva delle Sirti di Julien Gracq ultima modifica: 2019-02-13T09:04:23+00:00 da Redazione

Su Redazione

Può interessarti

Io sono leggenda - Richard Matheson

Citazioni da Io sono leggenda di Richard Matheson

Ecco una selezione di citazioni (vai alla nostra recensione) da Io sono leggenda di Richard …

Ma gli androidi sognano pecore elettriche - Philip K. Dick

Recensioni di Ma gli androidi sognano pecore elettriche? di Philip K. Dick

Vi proponiamo una selezione di recensioni (clicca qui per leggere la nostra) di Ma gli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.