Home / Recensioni / Libri / Libri in disordine / Rivincite. Lo sport che scrive la storia – Rudi Ghedini
Rivincite.-Lo-sport-che-scrive-la-storia---Rudi-Ghedini

Rivincite. Lo sport che scrive la storia – Rudi Ghedini

Rivincite. Lo sport che scrive la storia di Rudi Ghedini è un perfetto esempio di saggistica sportiva dalla piacevole lettura. Ha la capacità di raccontare lo sport, ma soprattutto di inserirlo in un contesto più ampio di riflessione politica ed economica.

Rivincite. Lo sport che scrive la storia di Rudi Ghedini

Quando una casa editrice mi manda un libro sullo sport o un amico mi regala un libro sul medesimo tema, immediatamente il volume finisce in fondo allo scaffale fra le opere catalogate come “di scarso interesse”. Ogni tanto invece succede qualcosa, che quel libro ingiustamente vittima di un pregiudizio, si faccia avanti e si imponga alla mia (fragile) attenzione, risultando un libro straordinario da qualunque punto di vista lo si legga.
È questo il caso di Rivincite. Lo sport che scrive la storia di Rudi Ghedini (clicca qui per leggere la nostra intervista), un libro scritto bene, con passione e sopratutto con un’accuratezza che lascia davvero piacevolmente colpiti.

Connubio tra sport e politica

Il libro si articola fra storia delle grandi manifestazioni sportive, aneddoti e vicende personali di sportivi entrati nella leggenda.
Si apre con una bella analisi del connubio fra sport e politica, in cui si spiega che “sport e politica non fanno che confondersi”, creando spesso molinelli vorticosi che si trascinano a vicenda. “Il potere che cerca di sfruttare lo sport e trarne vantaggio è una costante storica” e gli esempi sono molteplici e dettagliati.
Il Terzo Reich che sfrutta le Olimpiadi per costruire un set cinematografico al fine di legittimarsi di fronte al mondo, Mussolini che crea consenso internazionale grazie alle vittorie calcistiche e ginniche, gli Stati Uniti che organizzano i giochi olimpici proprio nella città del prodotto a stelle e strisce più famoso, la Coca-Cola, sono solo i primi tre esempi che potrete leggere all’interno di questo libro.

 

Tommie Smith e John Carlos
Tommie Smith e John Carlos

Rivincite. Lo sport che scrive la storia su IBS

Acquista Rivincite. Lo sport che scrive la storia su Amazon

Storie di riscatto attraverso lo sport

Ma non è solo il potere ad usare lo sport, in senso più nobile, sono tante le storie di questo tipo raccolte in questo prezioso volume edito da PaginaUno, ci sono molti atleti che grazie al loro talento hanno ottenuto la rivincita su ingiustizie sociali e razziali. Commovente la storia di Jim Thorp pelle rossa americano, Gretel Bergman tedesca costretta all’espatrio, Daley Thompson che alla domanda su cosa voglia dal futuro risponde cinicamente “Che i miei figli nascano bianchi”.
Altra partita è quella di chi attraverso lo sport a cercato di avere una rivincita politica o semplicemente dimostrativa e qui, su tutte, spicca la storia della mano di Dio e la bella frase di Diego Armando Maradona “Noi in campo rappresentavamo i morti”, nei quarti di finale mondiale Argentina-Inghilterra del 1986, pochi anni più tardi il dramma argentino delle Isole Falkland.

Non si esauriscono qui le storie e troviamo campioni costretti a fare gli spazzini (Zátopek) o il nostro Bartali che di nascosto infilava documenti nel tubo della bicicletta per salvare la vita a molti ebrei durante la seconda guerra mondiale. Divertenti i due intermezzi che riguardano i rivoluzionari Fidel Castro e Che Guevara che entrano nel libro con il loro inconfondibile profumo di sigari e rum.

Lo sport inserito in un contesto più ampio

Non mancano considerazioni sull’impatto degli eventi sportivi dal punto di vista economico e la loro reale possibilità di aiutare i Paesi organizzatori dal punto di vista sociale.
Insomma un libro che ha la capacità di raccontare lo sport, ma sopratutto di inserirlo in un contesto più ampio di riflessione politica ed economica, sgombrando il campo dallo stupido motivetto che vorrebbe lo sport solo con un gioco, privo di qualunque ricaduta politica.

Unico appunto, ma che diventa un pregio per chi come me ha amato questo libro, è la lunghezza che lo rende agli occhi di un lettore più superficiale un libro ostico vista la mole. In realtà la bella scrittura di Rudi Ghedini ha reso questa grande mole di materiale un perfetto esempio di saggistica sportiva dalla piacevole lettura.

Libro ideale anche come regalo

Rivincite. Lo sport che scrive la storia – PaginaUno

Rivincite. Lo sport che scrive la storia su IBS

Acquista Rivincite. Lo sport che scrive la storia su Amazon

Le recensioni di EsteticaMente

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutte le nuove recensioni!
Voto - 90%

90%

User Rating: Be the first one !
Rivincite. Lo sport che scrive la storia – Rudi Ghedini ultima modifica: 2018-03-30T08:11:48+00:00 da Andrea Labanca

Su Andrea Labanca

Andrea Labanca cantautore, laureato in Filosofia e performer, ha scritto due album impregnati di letteratura. "I Pesci ci osservano" è stato disco della settimana dì Fahrenheit Rai RadioTre e "Carrozzeria Lacan" è stato ospitato a Sanremo dal Premio Tenco. Ha collaborato con diversi scrittori (tra cui Aldo Nove e Livia Grossi) e ha lavorato come attore per Tino Seghal. Ora è in uscita il suo terzo album.

Può interessarti

La bastarda della Carolina - Dorothy Allison

La bastarda della Carolina – Dorothy Allison

La bastarda della Carolina di Dorothy Allison narra l’America dei white trash vista dall’interno e …

So che un giorno tornerai - Luca Bianchini

So che un giorno tornerai – Luca Bianchini

Chissà quale sarà il cammino di So che un giorno tornerai di Luca Bianchini, intanto possiamo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le nostre ultime recensioni

Niente spam, solo una mail a settimana!