Ue, nessuno sconto alla Turchia sulla libertà dei media

“Nessuno sconto” su libertà dei media, portezione delle minoranze e sulla separazione dei poter. L’Ue chiarisce le sue posizioni in tema di migranti e se la Turchia vuole la liberalizzazione dei visti, deve prima offrire garanzie

“La Turchia non avrà nessuno sconto sulla libertà dei media, sulla protezione delle minoranze e sulla separazione dei poteri” perché “questi non sono negoziabili”. Lo ha detto il presidente dell’Europarlamento, Martin Schulz, al vertice Ue per cercare un’intesa con Ankara sul tema dei migranti. “L’accelerazione della liberalizzazione dei visti è ambiziosa, la Turchia deve prima adottare un grande numero di riforme”, ha aggiunto.

L’obiettivo è quello di cercare un’intesa con la Turchia sul fronte dei migranti. Un accordo che sulla carta non si preannuncia facile. “Il nostro obiettivo – ha detto il premier Matteo Renzi in Belgio – è arrivare all’accordo con la Turchia sull’immigrazione ma partendo dai nostri valori e dai nostri ideali”. Renzi ha sottolineato che l’accordo sull’immigrazione con Ankara deve essere “basato sui principi dell’Europa”.  “Va bene fare l’accordo con la Turchia – ha detto ancora Renzi – ma sia chiaro che se ci sarà, farà da precedente: le regole che saranno valide per la Turchia dovranno essere valide anche per gli altri Paesi da cui ci attendiamo flussi”.

Su Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.