Roma, debutta Zig Zag Scooter Sharing con 200 Yamaha Tricity 125

A Roma debutta il più grande servizio di scooter sharing su tre ruote: i 200 Yamaha Tricity 125 messi a disposizione da Zig Zag Scooter Sharing promettono agli abitanti della capitale spostamenti più rapidi, sicuri grazie alla stabilità delle tre ruote e privi degli oneri derivanti da bollo, assicurazione e manutenzione

Lo scorso 14 luglio ha debuttato a Roma Zig Zag Scooter Sharing, servizio di condivisione scooter vantante, per il momento, una flotta di 200 Yamaha Tricity 125, destinati in futuro a toccare quota 450 e ideali per affrontare i tanto odiati “sampietrini” della Capitale.
Città impegnativa da un punto di vista degli spostamenti, Roma aumenta così il proprio impegno verso la mobilità del futuro: “Lo sharing rappresenta il nuovo concetto di mobilità individuale: è il modo per tutelare il proprio diritto al movimento, senza sopportare gli oneri legati al possesso. Assicurazione, manutenzione, carburante diventano pensieri superati che lasciano spazio ad una forma di libertà completa” ha spiegato Emanuele Grazioli, Amministratore di Zig Zag. “Questo su Roma è il primo passo di un progetto più ambizioso attraverso il quale vogliamo conquistare anche altri centri nevralgici come Milano, Torino, Firenze fino espanderci oltre i confini italiani a Madrid, Parigi, Barcellona, Berlino e Monaco” ha invece aggiunto il secondo amministratore Diego Rocca.
Accessibile a tutti i possessori di patente A o B, il servizio si attiva registrandosi sul sito internet o tramite l’App dedicata e prenotando lo scooter più vicino alla propria posizione che, sbloccatosi grazie al codice PIN inviato all’utente, conserva nella sella i due caschi completi di sottocasco igienico.
Le tariffe, ovviamente, variano in base ai tempi di utilizzo: un minuto costa 0,29 euro, un’ora 14.90. La prenotazione, invece, è totalmente gratuita.

Su Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.