Napoli, ucciso detenuto in licenza premio

Pasquale Izzi, pregiudicato di 55 anni è stato freddato con alcuni colpi di arma da fuoco mentre stava per ritornare in carcere dopo aver usufruito di una licenza premio. Probabile un regolamento di conti, anche se il deceduto non sembra avesse affiliazioni camorristiche

Un pregiudicato di 55 anni, Pasquale Izzi, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco in via traversa Janfolla, periferia nord di Napoli. Sull’episodio, verificatosi poco dopo le 9.30, indagano i carabinieri. Izzi era detenuto nel carcere di Bellizzi Irpino (Avellino) ma era tornato a casa per le festività pasquali grazie ad un permesso premio. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri l’uomo era uscito di casa e stava ponendo i suoi bagagli in macchina per far ritorno in carcere, quando è stato avvicinato da uno o più sicari che hanno fatto fuoco contro di lui ferendolo in varie parti del corpo con modalità tipiche di un agguato.
Nel passato della vittima figurano una serie di reati contro il patrimonio ma non risulta una sua affiliazione ai clan della camorra.

Su Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.