US Open 2019 – Pagelle à la carte

US Open 2019 – Le pagelle di Bianca Andreescu vs Serena Williams 6-3 / 7-5

Bianca Andreescu vs Serena Williams 6-3 / 7-5
Oggi il tennis è stato lo sport del diavolo che progetta un peccato che lo fa arrossire e alla fine desiste dal compierlo perché si distrae allungando la mano sull’ennesimo bicchiere da svuotare. E così Bianca, dopo averla dominata, va a vincerla, mentre Serena viene fermata da una giovanissima che si le sbarra la strada per la storia.

Bianca Andreescu 9
Bianca e la riga di fondo, un rapporto così morboso da presagire qualcosa di perversamente magico. Dominatrice senza macchia e senza paura fino ad un passo dal traguardo, poi dimostra che sa tremare ma fino ad un certo punto. Sì certo, siamo sempre lì, Serena non era la migliore Serena, ma ce lo vogliamo mettere un: e chi sarebbe stata la migliore versione di se stesso di fronte a cotanta tracotanza tennistica.

Serena Williams 5
Siamo al secondo set, Serena approccia una palla alta a metà campo e, invece di tirare una legna deride se stessa in un ridicolo balletto con il suo corpo. Questa l’immagine impietosa di una Serena frastornata e incapace di reagire. Troppo di quell’altra, poco di sé, nel tentativo di seguire un ritmo da dicianovenne. Poi l’altra si emoziona, lei tenta di ruggire per azzannare, ma rimane con l’acquolina in bocca. Acciaccata non solo nel fisico, ma anche da una lucidità persa, deve ammetterlo, di fronte alla solidità propositiva dell’avversaria.

Su agafan

Avatar
agafan sta per fan di Aga, cioè di Agnieszka Radwańska, tennista polacca. Radwańska è stata una perdente di lusso a causa della mancanza cronica di potenza nei suoi colpi. Ma ha compensato con altre caratteristiche, ha aggirato l’ostacolo con la classe e la sagacia tennistica, fornendo uno spettacolo unico. Mi piacerebbe affermare che le caratteristiche di Aga sono le mie nella vita, o che sono quelle a cui mi ispiro. Purtroppo né l’una né l’altra (nemmeno sul campo da tennis), mi limito semplicemente ad ammirarle. Non basta?

Può interessarti

Hermann Broch - I sonnambuli - Adelphi

Hermann Broch – I sonnambuli – Adelphi

Hermann BrochI sonnambuliAdelphi230 pagine, 20 euroIn libreria dal 20 febbraio Traduzione di Ada ViglianiCon un …

Richard Yates - Il vento selvaggio che passa - Minimum Fax

Richard Yates – Il vento selvaggio che passa – Minimum Fax

Richard YatesIl vento selvaggio che passaMinimum Fax508 pagine, 19 euroIn libreria dal 27 febbraio Michael …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.