Ricardo Piglia - I casi del commissario Croce - SUR

Ricardo Piglia – I casi del commissario Croce – SUR

Ricardo Piglia
I casi del commissario Croce
SUR


200 pagine, 16 euro

In libreria dal 7 novembre 2019


Nell’ultimo libro scritto prima di morire, Ricardo Piglia si diverte a ripercorrere in maniera originale la storia politica, civile e letteraria dell’Argentina. Lo fa inventandosi un outsider, il commissario Croce, già protagonista di Bersaglio notturno, che in questi dodici racconti vediamo in epoche e situazioni differenti, all’inizio della sua carriera o nei panni di un pensionato che non riesce a fare a meno di indagare. Ma sempre con accanto il cane Cuzco e i compagni di bevute dell’emporio dei Madariaga.

I casi sono basati a volte su leggende metropolitane (come l’episodio in cui Croce deve sventare la diffusione di un film porno interpretato da una giovanissima Evita Perón) a volte su fatti realmente accaduti, come le disavventure del marinaio jugoslavo Sandor Pesic che, non parlando una parola di spagnolo, non sa difendersi dall’ingiusta condanna per l’omicidio di una prostituta.

Non c’è quasi mai un colpevole da smascherare o un delitto da punire: queste storie (in cui Piglia si diverte a far apparire alcuni dei suoi eroi letterari, da Borges a Conan Doyle all’Astrologo protagonista dei Sette pazzi di Arlt) sono divertenti intrecci fra il racconto poliziesco e l’apologo morale, tra la cronaca nera e le vicende passionali di provincia: godibili avventure che ci sfidano con lo humour e l’intelligenza del grande intrattenimento.

Acquista su IBS

Acquista su Amazon

Su Redazione

Avatar

Può interessarti

Hermann Broch - I sonnambuli - Adelphi

Hermann Broch – I sonnambuli – Adelphi

Hermann BrochI sonnambuliAdelphi230 pagine, 20 euroIn libreria dal 20 febbraio Traduzione di Ada ViglianiCon un …

Richard Yates - Il vento selvaggio che passa - Minimum Fax

Richard Yates – Il vento selvaggio che passa – Minimum Fax

Richard YatesIl vento selvaggio che passaMinimum Fax508 pagine, 19 euroIn libreria dal 27 febbraio Michael …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.