“Ultime voci dai fondali profondi” di Pier Francesco Liguori e Francesco Bucci

È notte fonda quando Ernesto De Vitis, medico condotto del paesino di Castro, assiste a un terribile naufragio dalla finestra della sua camera da letto. La sua casa, è proprio lì, di fronte alla baia, e le grida della gente di sotto sono assordanti. Anche i suo figli, che sono ancora piuttosto piccoli, Marina e Cristoforo, si svegliano e vogliono saperne di più, vinti sia dalla paura che dalla più viva curiosità. Sono soli in casa: Cristina, la loro mamma, è morta due anni prima a causa di una terribile polmonite e Nunziatina, la loro governante, è a casa propria, che divide con i figli pescatori, orma grandi. Il padre li intima di tornare a letto, ben coperti, perché fa molto freddo, mentre esce chiudendosi la porta dietro alle spalle. Si informa sui fatti, presta soccorso e decide di ospitare nella sua dimora i naufraghi finché non potranno tornare a casa, e di assistere personalmente, facendola alloggiare  in una stanza tutta sua, la giovane donna inglese di nome Miss Dorothy Palmermoore che, secondo il medico di bordo, è affetta da malaria. Quando la incontra devono darle dei calmanti per quietarla. La sua presenza all’interno della sua casa alla lunga nuoce alla stabilità emotiva dei bambini ma, nonostante ciò, un giorno, durante un raro momento di quiete, Dorothy riesce a farsi avvicinare da Marina e a rivelarle un segreto. Di che cosa si tratta? Che cosa deve custodire tanto segretamente la bimba? E soprattutto perché è proprio lei che deve farlo? Chi o che cosa ha indotto l’inglese a scegliere lei come portatrice di tale segretezza? Passa il tempo e l’ex naufraga è pronta per ritornare in patria, nella sua amata Inghilterra; tuttavia non riuscirà mai a farci ritorno, perché, approfittando di un momento di distrazione della sua dama di compagnia, scivolerà dalla banchina del porto di Brindisi, ove l’attendeva la nave che l’avrebbe riportata in patria. E di lì a poco la piccola Marina, che aveva appena compiuto i 13 anni di età, già affetta da una terribile isteria, sopraggiunta dopo l’incontro con Dorothy, si getterà dalla scogliera di fronte alla casa paterna. Stessa identica sorte capiterà molti anni dopo alla nipote Bianca e successivamente alla bisnipote Anna, chiamata affettuosamente Annina per il suo aspetto squisitamente angelico. Ma per quale motivo le tre donne del casato dei De Vitis compiono un suicido? E soprattutto perché nella stessa modalità e sempre nei 13 anni di età? Chi o che cosa le spinge a compiere tale atto? I loro padri sono sconvolti e tentano in ogni modo possibile e immaginabile di salvarle, senza mai riuscirci. La maledizione che incombe sulla loro famiglia pare ineluttabile. Sarà davvero così?

ditore: Les Flâneurs Edizioni

Numero Pagine: 204

Genere: Narrativa

Prezzo: 16, 00

Codice ISBN: 9788831314886

 

Contatti Autori:

https://www.facebook.com/vittorio.liguoriperrera

 

Link di vendita

https://www.lesflaneursedizioni.it/product/ultime-voci-dai-fondali-profondi/

 

 

 

Su Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.