Iperborea al Festivaletteratura di Mantova
Rosa Liksom

Festivaletteratura di Mantova 2020, Iperborea c’è

La 24° edizione del Festivaletteratura di Mantova si terrà dal 9 al 13 settembre 2020, con una formula del tutto rinnovata nel rispetto delle misure previste per il contenimento dell’epidemia da COVID-19. Sarà un festival a quattro percorsi, attraverso la proposta di eventi dal vivo e in streaming all’interno della città, l’apertura di una radio del Festival, la pubblicazione di un almanacco, la creazione di contenuti speciali per il web: quattro “spazi” di incontro e partecipazione, autonomi e interconnessi, capaci di garantire ad autori, lettori e amici del Festival di essere comunque presenti, secondo la propria sensibilità e nonostante i limiti agli spostamenti, e di accogliere anche chi del Festival non aveva mai sentito parlare.

L’almanacco è un libro collettivo in cui scrittori, artisti, pensatori hanno annotato gli eventi a loro avviso notevoli di questo 2020, dato consigli pratici per la nuova stagione, offerto mappe e strumenti utili per il nostro tempo, immaginato quello che sarà. Un volume di oltre 350 pagine e 200 contributi al centro della campagna di crowdfunding del festival, acquistabile in 140 librerie consultabili al link sopra. Tra le autrici e gli autori amici del Festival che si sono generosamente cimentati in questa impresa vi segnaliamo anche Andri Snær Magnason, con una riflessione sulle tematiche ambientali ai tempi del Coronavirus, e Leonardo Piccione, che racconta come trasformare il proprio salotto in un angolo d’Islanda.

Tra gli ospiti della radio del festival invece, all’interno della trasmissione PANORAMA INTERNAZIONALE condotta da Simonetta Bitasi e Chiara Codecà (interprete: Jaana Merasvuo), ci sarà la scrittrice finlandese Rosa Liksom, che parlerà del suo ultimo romanzo “La moglie del colonnello”. Per ascoltare l’intervista sarà sufficiente collegarsi al sito del festival (www.festivaletteratura.it) giovedì 10 settembre, alle 10:05.

In questa puntata, PANORAMA INTERNAZIONALE viaggia da sud a nord, dal Marocco alla Finlandia. Fouad Laroui, autore dell’irresistibile e paradossale “Le tribolazioni dell’ultimo Sijilmassi” e del recente “La vecchia signora del Riad”, cerca di definire i confini – intimi e culturali – tra Francia e Marocco. Così Rosa Liksom, nel suo ultimo libro “La moglie del colonnello”, consegna la storia della Finlandia al racconto ultimo di una donna dal passato duro e torbido, che ha conosciuto il male e l’amore nella stessa persona. Un viaggio in libri dal Mediterraneo al Baltico, nelle interviste ai due scrittori curate da Simonetta Bitasi e Chiara Codecà.

Fonte: Iperborea

Su massimo miliani

Avatar
Ho il CV più schizofrenico di Jack Torrence, per questo motivo enunciare qui la mia bio potrebbe risultare complicato. Semplificando, per lo Stato e per l'Inpgi, attualmente risulto essere giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.