Home / Recensioni / Libri / Libri in disordine / Il dio della Logica. Vita geniale di Kurt Gödel matematico della filosofia – Piergiorgio Odifreddi
Il dio della Logica. Vita geniale di Kurt Gödel matematico della filosofia - Piergiorgio Odifreddi

Il dio della Logica. Vita geniale di Kurt Gödel matematico della filosofia – Piergiorgio Odifreddi

Il dio della logica. Vita geniale di Kurt Gödel matematico della filosofia di Piergiorgio Odifreddi è un libro che sorprenderà gli appassionati di storia della logica e regalerà un piacevole viatico a chi si approccia alla materia.

Il dio della logica. Vita geniale di Kurt Gödel matematico della filosofia di Piergiorgio Odifreddi

“Kurt Gödel, scopritore della più significativa verità matematica del secolo: incomprensibile al profano, rivoluzionaria per il filosofo e il logico”.

Con questa geniale motivazione coniata dal filosofo Willard Quine,  l’Università di Harvard assegnò una laurea ad honorem a Kurt Gödel negli anni ‘50. Per quanto i tempi siano cambiati è difficile non riconoscere un elevatissimo grado di verità alla battuta inventata da Quine.
Kurt Gödel che spiazzò, rivoluzionò ed allargò il campo della matematica e della logica è il protagonista de Il Dio della Logica. Vita geniale di Kurt Gödel matematico della filosofia, firmato dal Professor Odifreddi

Grazie ad una mole impressionate di documenti e le frequentazioni con i più stretti collaboratori del matematico austriaco, Oddifreddi ha raccontato la vita, le scoperte e la filosofia di un uomo sfuggente e geniale.
Il libro ha il grandissimo pregio di portare nuovi argomenti nella biografia di Kurt Gödel, su tutti l’approccio filosofico alla matematica e  quello matematico alla filosofia, con alterni risultati, ma sicuramente con profondità in entrambi i casi.

Matematico della filosofia

“Per questo nel titolo – racconta Il Professore Oddifreddi – ho volutamente usato la formula ‘matematico della filosofia’, per il suo cambio di approccio. Del resto lui stesso raccontava che quando iniziò ad avere successo il Teorema di Incompletezza erano quasi tutti filosofi coloro che si occupavano di Logica, da un certo punto in poi la maggior parte dei logici erano matematici. Ricordiamoci soprattutto che lui ha risolto un problema filosofico in modo matematico”.

Colpisce infatti la complessa riflessione presente ne Il Dio della Logica in cui si inquadra un Gödel del fortemente attratto dalla filosofia e che da essa coglie grandi ispirazioni. In particolare colpisce il rapporto con Brouwer, il matematico “cacciato dal paradiso” per le sua concezione intuizionista della matematica.

“Gödel è il primo che capisce, mentre Hilbert lo combatte, che l’intuizionismo è un’estensione della matematica classica e non una negazione. In un certo senso l’intuizionismo è una sotto parte della matematica classica, ma in un altro senso è un’estensione importante della matematica che conosciamo. Dove la logica classica ci ferma a due soli connettivi, congiunzione e negazione, nella logica intuizionista abbiamo una significato per ogni connettivo. Questa riflessione che per primo compie Gödel è ancora oggi poco considerata”.

Odifreddi sottolinea nel libro come la passione per la filosofa da parte di Gödel lo porti anche a studi apparentemente lontani dal suo mondo di logico contemporaneo, per esempio un amore per Leibniz difficile da capire di primo acchito.

“Quello che sottolinea Gödel di Leibniz in effetti risulta spiazzante, il suo interessamento alla monade centrale da cui poi Leibniz fa discendere il concetto di Dio è strano da comprendere. Di sicuro però nella prima parte degli studi di Gödel è proprio il filosofo di Lipsia ad attrarre la sua attenzione, come solo Husserl saprà fare più tardi. Per esempio con gli scritti di Kant, a cui riconosce un interesse per i modelli fisici secondo lui molto attinenti con la fisica moderna, non c’è un rapporto di profondità come con Leibniz. In effetti risulta sorprendente almeno ad una prima analisi ”.

Acquista su IBS

Acquista su Amazon

Interessante anche il rapporto, nei capitoli centrali del libro, con Albert Einstein, il più grande fisico vivente dell’epoca che si dice andasse all’Istituto di Princeton solo per incontrare Gödel. Un rapporto tutt’altro che di sudditanza.

“Come dico nel libro Einstein amava chiacchierare con Gödel, soprattutto perché quest’ultimo era tutto tranne che uno Yes Man. lo contraddiceva spesso e si può dire che fosse più interessato Einstein a Gödel che viceversa”.

Gödel per tutti

Una grande parte de Il Dio della Logica è dedicato alla divulgazione dei teoremi di Gödel. La spiegazione, immaginata soprattutto per i neofiti della logica, è lenta e circolare in modo da permettere di arrivare alla comprensione attraverso un percorso che permetta di afferrare per piccoli passi grandi idee difficili da cogliere nell’immediato.

“E Gödel stesso che ci racconta come bisogna affrontare l’approccio ai suoi lavori nelle lettere alla madre che riporto all’inizio del libro. Non bisogna pensare di poter affrontare tutto immediatamente e concentrarsi sulle cose fondamentali, senza aver fretta di cogliere il disegno generale. Ecco, il libro ho pensato di scriverlo in questo modo, cercando di essere chiaro sui punti fondamentali e di procedere per piccoli passi”.

Leggendo Il Dio della Logica appare evidente la reticenza di Gödel nel pubblicare tutto ciò di cui si occupava. Questa “inibizione” a diffondere era sintomatica di un atteggiamento di discrezione che però potrebbe rivelarci in futuro molto del matematico austriaco

“Sarà curioso quando saranno pubblicati i suoi manoscritti, ancora oggi solo stenografati, vedere cosa verrà fuori, di certo ci sarà tanta filosofia e tante cose inaspettate. Gödel era un matematico e da lì sono venuti i suoi capolavori, ma la lettura dei suoi inediti potrebbe rivelarci inaspettate sorprese filosofiche”.

Il Dio della Logica è un libro che sorprenderà gli appassionati di storia della logica e regalerà un piacevole viatico a chi si approccia alla materia.

Piergiorgio Odifreddi – Il dio della logica. Vita geniale di Kurt Gödel matematico della filosofia – Longanesi

Acquista su IBS

Acquista su Amazon

Voto - 85%

85%

User Rating: Be the first one !
Il dio della Logica. Vita geniale di Kurt Gödel matematico della filosofia – Piergiorgio Odifreddi ultima modifica: 2019-01-21T10:00:37+02:00 da Andrea Labanca

Su Andrea Labanca

Avatar
Andrea Labanca cantautore, laureato in filosofia e performer, ha scritto tre album impregnati di letteratura. "I Pesci ci osservano" disco della settimana di Fahrenheit Rai RadioTre e "Carrozzeria Lacan" ospitato a Sanremo dal Premio Tenco. Ha collaborato con diversi scrittori (tra cui Aldo Nove e Livia Grossi) e ha lavorato come attore per Tino Seghal. Quest’anno è uscito il suo terzo album, “Per non tornare”, racconto noir-poetico in chiave elettro-vintage.

Può interessarti

Suite francese - Irène Némirovsky

Suite francese – Irène Némirovsky

Irène Némirovsky, in Suite francese, ci racconta che l’uomo può salvarsi solo quando si comporta …

di male in peggio - Orsenigo

Di male in peggio, Vittorio Orsenigo

Per parlare delle cose bisogna essere o molto vicini o molto lontani dalla materia osservata. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.