Le-avventure-di-Lester-e-Bob---Ole-Kӧnnecke

Le avventure di Lester e Bob – Ole Kӧnnecke

Le avventure di Lester e Bob di Ole Kӧnnecke sono storie surreali e piacevoli, tanto da essere lette tutte d’un fiato, parlano di una quotidianità fatta di stranezze dove Lester ci mostra idee brillanti che finiscono male, torte cucinate dal povero Bob e divorate dall’invadente Lester, e cuori generosi che si trovano per fare felici i propri amici.

Le avventure di Lester e Bob di Ole Kӧnnecke

Le avventure di Lester e Bob

Sei storie. Mille risate.
Sì, Le avventure di Lester e Bob vi regaleranno sei racconti avventurosi, ma soprattutto un divertimento assicurato.

Ma chi sono questi personaggi? Partiamo col conoscere l’autore: Ole Kӧnnecke è scrittore e illustratore, ma anche vincitore del premio Andersen. Autore anche di “Bill il cattivo (ora buonissimo)” e del mitico “Desperado”, Kӧnnecke accompagna i bambini – pagina dopo pagina – in mondi surreali.

E da chi è stato edito questo testo? Da Beisler Editore che, non solo utilizza caratteri ad alta leggibilità, ma con questa ristampa avvenuta nel mese di Febbraio 2021 è possibile anche ascoltare il testo. Perché han fatto questa scelta gli editori? Beh, “Per avvicinare alla migliore letteratura contemporanea un numero crescente di giovani e rendere la lettura un piacere per tutti, senza lasciare indietro nessuno”[1]. Questa decisione inclusiva è comoda e veloce ed avviene tramite un’app semplicissima da utilizzare ed accessibile a chiunque.

Ma ora torniamo ai protagonisti. Chi sono Lester e Bob?
Lester è l’amico che tutti hanno: amato da tutti, leader positivo a cene e feste, animatore di villaggi e chi più ne ha più ne metta.
Bob è l’amico che tutti vorrebbero e che tutti hanno: calmo, tranquillo, sempre attento e disponibile ad aiutare, ma soprattutto paziente nel sopportare tutti “i Lester del mondo”.

E cosa ci raccontano?
Le loro storie, surreali e piacevoli, tanto da essere lette tutte d’un fiato, parlano di una quotidianità fatta di stranezze dove Lester ci mostra idee brillanti che finiscono male, torte cucinate dal povero Bob e divorate dall’invadente Lester, e cuori generosi che si trovano per fare felici i propri amici.

Accanto alle parole che ci deliziano pagina dopo pagina, quanto le torte cucinate dal santo Bob, ci sono poi le illustrazioni che guidano il lettore verso una risata spontanea in cui le espressioni di Bob, come anche i suoi outfit, ci rendono parte dei racconti che, seppur brevi, ti lasciano soddisfatto e stimolato a leggere subito l’avventura successiva, l’immedesimazione è dietro l’angolo!. Per esempio, quando Lester sgrida Bob per il suo vestiario, ricordandogli il dress code, ho subito pensato: ecco, questa è Linda quando mi dice che non so abbinare mezzo vestito; e a voi, cosa viene in mente? 

Per concludere, sappiate una cosa: #iostoconBob. Anche se le amiche, gentilmente, mi dicono che sono Lester.

Spunti Didattici:

Il libro può essere letto a partire dalla scuola dell’infanzia: Lester e Bob potranno insegnare ai bambini il valore dell’amicizia e di tutti quei momenti di condivisione importante di cui solo l’amicizia è portatrice. Insieme a Lester e Bob, proporrei altri due buffi amici “Rana e rospo sempre insieme” per poter dare alle future generazioni una completa ricetta per un’amicizia fatta di diversità, di punti di vista differenti e quindi di bellezza.

Lo consigliamo a… tutti coloro che, come me, hanno amici sovversivi e anche a chi, come me e Lester, ruba le fette di torta cucinate dagli amici non avendo competenze culinarie.


[1] Cfr. https://www.beisler.it/leggi-ascolta/

Ole Kӧnnecke – Le avventure di Lester e BobBeisler
Traduzione: Alessandra Petrelli

Voto - 99%

99%

User Rating: Be the first one !

Su Ilaria Dui

Laureata in Scienze della Formazione primaria, specializzata in messaggi vocali dai 4 minuti in su, dottoranda in Netflix, amante di storie di qualsivoglia tipo, ladra di abiti di sorelle maggiori, carnivora di professione, goffa come secondo lavoro. Tra una pista da sci e il duomo di Milano, tra amici montagnini e amici San Carlini, mi piace pensare di poter percorrere diverse strade fatte di punti di vista diversi e dettagli opposti, il tutto con una vecchia auto perennemente dal meccanico grazie a un conto corrente perennemente in rosso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.