Home / Recensioni / I libri del mese / Le scelte di agosto 2017

Le scelte di agosto 2017

Per il mese di agosto vi proponiamo un set di quattro libri, dall’amore e la guerra di Safran Foer, la gioventù bruciata di Bret Eston Ellis, un elogio ragionato della Lonely Planet e una piccola perla di Bualme Sansal

Jonahan Safran Foer, Molto forte, incredibilmente vicino

Il tema del lutto, delle conseguenze della guerra, delle difficoltà dell’amore, tutto affrontato da Jonathan Safran Foer in una maniera sublime, elegante, profonda, reale

Bret Eston Ellis, Meno di Zero

Meno di zero, romanzo d’esordio di Bret Eston Ellis è uno spaccato arido e puntuale di quella che è stata definita la MTV Generation della metà degli anni 80. Un libro che ha oltre trent’anni ma che riesce a raccontare ancora molto bene una delle età più complicate e affascinanti

La filosofia del tartufo ovvero elogio poetico delle Lonely Planet

Con l’arrivo dell’estate mi trasformo irrimediabilmente in uno perdigiorno, in uno  zingaro se volete o semplicemente in turista compulsivo.  Non viaggiatore, mi piacerebbe, ma io proprio amo le code, l’odore delle ascelle altrui, le spiagge affollate e i piedi in testa dei vicini di spiaggia. Amo anche, se posso essere proprio sincero, ascoltare le conversazioni altrui in cui spesso ho la fortuna di ascoltare commissari tecnici con idee innovative sul fuorigioco e sul nascente calcio andino, esperti magistrati liberi dalla toga con una visione giuridica superiore per profondità al buon Hobbes ed esperti cronisti della vita privata altrui in cui fin troppo spesso rivedo i miei nemici.

Acquista su Amazon.it

Boualem Sansal – 2084. La fine del mondo

2084. La fine del mondo di Boualem Sansal è il premio della caccia al tesoro vacanziera: quale libro che non ho letto è considerato un capolavoro? Si è rivelata una lettura urgente e necessaria per capire quanto avere categorie di pensiero contemporanee possa rispondere alle nostre esigenze di osservare il mondo al di là delle banalità propinate.

Acquista su Amazon.it

 

Le scelte di agosto 2017 ultima modifica: 2017-08-31T21:52:51+00:00 da massimo miliani

Su massimo miliani

Ho il CV più schizofrenico di Jack Torrence, per questo motivo enunciare qui la mia bio potrebbe risultare un po' complicato. Semplificando, per lo Stato e per l'Inpgi, attualmente risulto essere giornalista.
Booking.com