Home / Attualità / La campagna del mese / ONG e migranti: non facciamo di tutta un’erba un Fascio
La guardia costiera libica acucusa le ong

ONG e migranti: non facciamo di tutta un’erba un Fascio

Gli attacchi indiscriminati alle ONG svelano una pochezza tale da lasciare, una volta di più, stupefatti. Viene alla luce un razzismo e una mancanza di umanità che non tengono in considerazione nemmeno la verità, ma forse siamo stupidi noi perché razzismo e disumanità non tengono conto della verità per costituzione. In ogni caso, se dovessero mai essere accertati fatti concreti date pure addosso agli eventuali colpevoli, ma gli altri cosa c’entrano? Se volete sparare almeno aggiustate la mira.

Della vicenda riguardante le illazioni, perché ad oggi di questo si tratta, su accordi tra ONG e criminalità per l’ingresso di migranti in Italia non rimarrà nulla. Perché a coloro che ora attaccano le organizzazioni non governative non frega nulla di appurare la verità, sono state sufficienti parole sparate nel mucchio ad autorizzarne le uscite. Quello che serviva era un appiglio, un punto di partenza che consentisse di attaccare i negri, per quanto li riguarda la questione è già chiusa qui, quale sia la verità è un inutile orpello.

Chiariamo subito, come se ce ne fosse bisogno, che qualora ci fosse qualche ONG implicata in tali faccende sarebbe non solo giusto, ma doveroso indagare e, nel caso, condannare i responsabili. Detto ciò che senso ha generalizzare e attaccarle tutte? Facile, nessuno. Semplicemente quando si tratta di immigrati non serve molto a scatenare quella appartenenza al razzismo che non è di pochi. Di certo è vero, come abbiamo sentito, che questo discorso libera dalle responsabilità morali verso quei poveri disgraziati. Forse però si concede troppa grazia ai sentimenti di certa parte di umanità, si sentissero un minimo in colpa non attaccherebbero nemmeno i migranti, li riconoscerebbero da subito come esseri umani. Il fatto è che ‘sti negri proprio non si riesce a considerarli nostri pari, fossero gattini o cani muoverebbero maggiore compassione, stranieri affogati in mare insomma, purché non giungano sulle nostre coste può pure andare bene.

Siamo eccessivamente duri? Col cazzo, lo siamo pure poco. Perché crediamo che le cose stiano così? E che diavolo, anche se le accuse fossero fondate, sapete qual è la colpa imputata? Quella di far arrivare troppi immigrati in mare, mica di sfruttare la disperazione di esseri umani sofferenti. La condizione dei migranti, agli occhi di questi fini umanisti, non ha nessuna rilevanza, la questione è che non vengano qui e, di conseguenza, chi si macchiasse della colpa di condurli da noi è da condannare. Ma dell’eventuale sfruttamento di esseri umani più deboli vogliamo parlarne? No, perché chi se ne frega. Se fregasse qualcosa non si porrebbe nemmeno il problema se salvarli o meno, non si farebbe a gara ad accoglierne il meno possibile. Questa gente che attacca indiscriminatamente non ha né spazio né tempo per i sensi di colpa, un negro non galleggia nelle acque della loro ottusità.

Quindi? Stabiliamo la verità dei fatti, condanniamo chi deve essere condannato, ma finitela di sparare nel mucchio. Attaccare chi salva vite umane è da vigliacchi, fare di tutta un’erba un fascio è così demente da mettere addosso una tristezza infinita. Siccome con voi certi argomenti non attecchiscono perché il negro va tenuto lontano ad ogni costo, almeno non sparate (quanto vi piace sparare eh?) a caso. Quando e se verranno appurati i fatti attaccate quelle persone che saranno riconosciute colpevoli, quello che state portando avanti ora è un linciaggio senza fondamento, è un attacco sconsiderato che non tiene conto della verità, che vuole solo proteggere il vostro razzismo dalla bellezza che questo mondo sa ancora esprimere. Ma come detto all’inizio la questione della verità non si pone, perché la verità non può appartenere al razzismo.

ONG e migranti: non facciamo di tutta un’erba un Fascio ultima modifica: 2017-05-09T11:01:26+00:00 da Redazione

Su Redazione

Può interessarti

Donne e parità dei sessi. Se si divertono sono puttane?

Il giorno della festa delle donne vogliamo ricordare che una reale parità dei sessi non …

Salvate il soldato interista, il grillino del tifo

Un parallelo percorre l’Italia da nord a sud, attraversando la spina dorsale pulsante del Paese, …